Una raccolta firme contro il fascismo da parte di Anpi, Cgil e Arci a Crotone

Un momento di riflessione voluto dalle tre sigle che in questi giorni porterà ad altre iniziative pubbliche

di Giuseppe Laratta
10 febbraio 2018
14:58

Un momento di riflessione non solo per il Giorno del ricordo in memoria delle vittime delle foibe, ma anche sul dibattito nazionale creatosi dopo i fatti di Macerata, ovvero del raid razzista commesso da Luca Traini che ha portato al ferimento di 6 persone africane. E' quello che hanno voluto organizzare congiuntamente la Cgil, l'Anpi e l'Arci di Crotone, che hanno voluto lanciare anche una raccolta firme contro ogni tipo di fascismo. A questo saranno organizzate altre iniziative, che partiranno proprio in questi giorni, in piazza per gridare un secco no a tutti i tipi di fascismi.

«Crediamo – ha dichiarato il segretario generale della Cgil di Crotone Raffaele Falbo – che tutto quello che sta accadendo in queste ore non è possibile, anche perchè alcune parole sono riportate nella Costituzione, e dunque non possiamo sottovalutare questa brutta pagina di discussione politica che, mai ci saremmo aspettati, caratterizzasse una campagna elettorale soprattutto nel nostro Paese».



«Assistiamo da troppi anni in Italia a fenomeni fascisti – ha dichiarato il presidente provinciale dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia Giancarlo Sitra – come xenofobia, razzismo, violenza. Noi siamo molto preoccupati per la tenuta della democrazia, a fronte di questi fenomeni che insorgono continuamente».

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top