Aiello (5s) punta il dito contro il fuoco amico: «Ho perso anche per i livori interni»

Il candidato del Movimento denuncia gli attacchi che hanno ostacolato la sua corsa alla presidenza della Regione ma guarda al futuro: «Non disperdiamo questa esperienza»

170
27 gennaio 2020
17:39
Francesco Aiello
Francesco Aiello

«Ho lottato al massimo, con poco tempo a disposizione e subendo purtroppo anche singolari livori interni, raggiungendo comunque una percentuale di consenso significativamente più alta di quella che in molti stimavano a fine novembre 2019».

 

Lo afferma, in una nota, Francesco Aiello, candidato dell’alleanza civica del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Calabria. «Abbiamo perso – aggiunge Aiello – e ci assumiamo le nostre responsabilità, senza tergiversare. Ora, però, è più importante il futuro. Il nostro impegno non va perduto né dimenticato. Dobbiamo continuare a costruire con pazienza, fiducia e ottimismo, consapevoli che le innovazioni in politica hanno tempi lunghi, che non siamo entrati in Consiglio regionale e che comunque il progetto civico fa leva su una flotta di parlamentari del Movimento 5 Stelle, con i quali, insieme agli attivisti e alla parte sana della società civile che rappresento e che vorrà sostenerci, possiamo orientare verso il bene comune l’operato di giunta e consiglio regionale, oltre che riportare la questione calabrese ai tavoli romani ed europei».

 

«Abbiamo tanti giovani in gamba dalla nostra parte – prosegue Aiello –, tante menti creative libere da vincoli con le nomenclature dei partiti e ampi margini di crescita, oltre che diverse elezioni comunali a breve scadenza. Faccio gli auguri alla governatrice Jole Santelli e a Filippo Callipo per la sua elezione in consiglio regionale e li ringrazio per i contributi che hanno portato in questa campagna elettorale. Ringrazio soprattutto il deputato Paolo Parentela, gli altri suoi colleghi che mi hanno aiutato e tutti gli attivisti e cittadini che hanno sposato il nostro progetto civico, che continueremo a portare avanti, soprattutto sulle urgenze della sanità, del lavoro, della legalità, dei beni comuni, della bassa produttività delle imprese, del mancato sviluppo».

«Mi auguro – conclude Aiello – che il Movimento 5 Stelle e Calabria Civica si possano incontrare al più presto per un’analisi del voto e per pensare al domani in maniera concreta e propositiva».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio