Regionali, Spirlì: «Abbiamo vinto perché i calabresi hanno fiducia nella continuità del nostro lavoro»

Il presidente facente funzioni della Regione commenta dalla Cittadella i primi risultati che danno Occhiuto vincitore: «Roberto dà sicurezza, la sinistra si è presentata polverizzata e litigiosa»

di Redazione
4 ottobre 2021
18:30
Occhiuto e Spirlì
Occhiuto e Spirlì

«Un risultato che ci aspettavamo perché le piazze, la gente ci confermava passo dopo passo la fiducia nella continuità, in un lavoro che è stato fatto in un anno di pandemia difficilissimo, ma che ha portato la Calabria con la barra dritta in un porto sicuro che dopo la morte di Jole poteva essere uno sfacelo e, invece, abbiamo assorbito il lutto e abbiamo continuato a vele spiegate nel suo nome». A dirlo il presidente facente funzioni della Regione Calabria Nino Spirlì, commentando nella sede della Cittadella regionale, le proiezioni che danno in vantaggio il candidato alla presidenza del centrodestra Roberto Occhiuto.

«Roberto - ha aggiunto Spirlì - è un candidato politico e istituzionale, che dà certezze e sicurezza, che ha fatto una grande campagna elettorale, garbata e rispettosa della buona educazione e della grande proposta politica. Dall'altra parte la sinistra si è presentata polverizzata, litigiosa, offensiva tra loro e con noi del centrodestra. Le persone hanno scelto il buon governo e la solidità. Ha contato anche il fatto che fossero tante sinistre, per cui quando sono tante alla fine non è nessuna e la gente è stata disorientata perché nessuno dei tre la rappresentata totalmente, ma neanche nella somma tutti e tre potrebbero rappresentarla».


Il capitolo sanità per la nuova Giunta «non sarà una sfida - ha sottolineato Spirlì - ma una guerra da combattere. Una lotta da portare avanti insieme al Governo e non più contro. Perché la cosa più importante è capire che non è una guerra della Calabria contro il resto d'Italia, ma una lotta tra la Calabria e il Governo, contro il malcostume e la 'ndrangheta. Obiettivo è quello di annullare i decreti Calabria, il primo e il secondo peggiore del primo, dando una chiusura definitiva al bruttissimo capitolo del commissariamento e restituire l'amministrazione della sanità al governo calabrese, perché in questo anno di pandemia abbiamo dimostrato quanto possiamo metterci al lavoro per ottenere dei risultati».

LEGGI ANCHE: 

Roberto Occhiuto nuovo governatore della Calabria: «Abbiamo vinto, sono felice di essere il presidente»

Elezioni regionali Calabria 2021: Occhiuto avanti, risultati e aggiornamenti in diretta - LIVE

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top