Regione, cercasi sei giornalisti per l'Ufficio stampa: parte la caccia al posto in Cittadella

Pubblicato l’avviso per rimpolpare il reparto della Giunta regionale: stipendi da 42mila a 65mila euro all’anno per i professionisti scelti dalla Santelli. Dovranno diffondere il verbo dei vertici della Cittadella e curare i rapporti con i media 

84
di Camillo Giuliani
5 agosto 2020
17:03

In Regione c’è necessità di dare voce alle iniziative della Giunta. E chi può farlo meglio di sei giornalisti – professionisti o pubblicisti, poco importa - lautamente pagati e rigorosamente assunti all’esterno? Parte dunque la caccia al posto nell’Ufficio Stampa della Cittadella, dalla quale sono stati esclusi ormai tutti i possibili candidati interni come da irrinunciabile tradizione. C’è tempo fino al 25 agosto per presentare la propria candidatura, poi spetterà a Jole Santelli individuare le sue penne preferite di anno in anno. L’importante è che i vincitori della selezione perseguano «gli obiettivi di carattere strategico […]nell’ambito dei processi di programmazione e di indirizzo politico, determinati dagli Organi di Governo, per tutto il corso della legislatura», perché a orientare la decisione della presidente – si legge nell’avviso – sarà quello.

Un anno di contratto, con possibili rinnovi

La durata prevista per i contratti è di dodici mesi, anche se il rapporto lavorativo potrebbe andare avanti fino al termine della consiliatura di rinnovo in rinnovo, purché tutto avvenga «in conformità alla normativa vigente». Certo, la governatrice potrebbe anche decidere di avvalersi della facoltà di non reclutare nessuno, ma è difficile che avvenga. L’Ufficio Stampa, infatti, si ritrova a corto di personale: delle otto persone previste, per adesso ce ne sono soltanto due, eredità della precedente amministrazione.

Gli stipendi previsti

Via quindi alla selezione delle restanti sei figure professionali, a partire da chi dovrà coordinare la squadra di giornalisti e dal suo vice. Accanto a loro altri «tre professionisti per la redazione di cui un foto reporter» e uno « specialista in rapporti con i mass media», perché quelli è sempre bene tenerseli buoni. Le cifre in ballo sono allettanti, alla voce “trattamento economico” nell’avviso si legge testualmente: «Il compenso lordo annuale onnicomprensivo di tutti gli oneri riflessi, previsto per la prestazione libero professionale, è pari ad euro 65mila euro per il coordinatore dell’Ufficio stampa; 56mila euro per l’incarico di vice coordinatore; 42mila euro per ciascun restante componente dell’ufficio stampa».

Un’assunzione in meno del previsto

In totale sono quasi 270mila euro, mentre soltanto pochi mesi fa la stessa Regione aveva deciso di impegnarne 290mila fino al 31 dicembre di quest’anno per gli stipendi dell’intero ufficio e previsto un’assunzione in più rispetto alle sei di adesso. Ma la consiliatura dovrebbe durare fino al 2025, quindi ci sarà tempo per provvedere. Anche in corsa magari, visto che l’elenco che verrà stilato una volta scaduti i termini per la presentazione dei curricula «avrà validità per 24 mesi dalla data di approvazione e potrà essere utilizzato in caso di dimissioni o integrazioni dei componenti dell’Ufficio Stampa».

 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio