Le nomine

Regione Calabria, tempo di promozioni per i funzionari: extra fino a 14mila euro all’anno - NOMI

I dg della Cittadella hanno iniziato ad assegnare le posizioni organizzative. Nuovi incarichi nei dipartimenti Salute, Risorse umane e Istruzione. Venneri e Giordano nominati dirigenti di settore ad interim

781
di Pietro Bellantoni
7 giugno 2022
16:30
La Cittadella regionale
La Cittadella regionale

Tempo di promozioni in Regione Calabria. Dopo la riorganizzazione dei dipartimenti e il varo del regolamento sulle strutture tecniche e ausiliarie della Cittadella, disposti dalla Giunta Occhiuto, i direttori generali di Germaneto hanno iniziato a conferire le nuove Posizioni organizzative.

Le Po, previste dal Contratto collettivo nazionale, sono incarichi che – oltre a richiedere elevate competenze professionali e l’assunzione diretta di responsabilità di prodotto e risultato – garantiscono indennità aggiuntive ai funzionari fino a 14mila euro all’anno.


Dagli ultimi Bollettini ufficiali della Regione risultano già assegnate 15 Po per tre dipartimenti: Tutela della Salute, Istruzione e Organizzazione.

A regolamentare le Po è il “Disciplinare” approvato nel 2019 dall’allora Giunta Oliverio. Nel documento vengono individuate tre diverse fasce per i dipendenti, ognuna delle quali prevede una precisa retribuzione extra, spalmata su 13 mensilità: 9.880 euro lordi per la prima, 12.350 per la seconda e 13.780 per la terza.

Il dipartimento Salute

La dg del dipartimento Salute, Jole Fantozzi, finora ha conferito cinque Po: a Francesco Dattolo (Programmazione, monitoraggio ed attuazione degli interventi delle Aziende sanitarie ed ospedaliere, III fascia), Daniela Greco (Coordinamento Organismo tecnicamente accreditante, III), Ferdinando Verre (Coordinamento e monitoraggio dell’attuazione degli interventi delle opere pubbliche a titolarità regionale ed edilizia sanitaria, III), Roberto De Giovanni (Monitoraggio acquisti di beni e servizi delle Aziende sanitarie e ospedaliere, III) ed Elisa Maria Mannucci (Governance dell’offerta delle prestazioni sanitarie e socio-sanitarie in regime di residenzialità e semi-residenzialità, III).

Risorse umane e istruzione

Altre 8 Po sono state affidate da Sergio Tassone, dg del dipartimento Organizzazione e Risorse umane. Gli incarichi saranno ricoperti da Angela Accursi (Gestione giuridica della dirigenza, III fascia), Crescenza Minardi (Comunicazione e relazioni sindacali, II), Paola Miceli (Anticorruzione, trasparenza e privacy, II), Domenico D’Augello (Gestione banca dati del personale, III), Carmela La Malfa (Mobilità e assegnazione del personale non dirigente, II), Vincenzo De Girolamo (Contenzioso e contratti individuali personale non dirigente, III), Antonietta Bianco (Affari generali del personale, II), Giampaolo Cristiano (Concorsi e procedure selettive, III).  

Altre due posizioni, decretate dalla dg Maria Francesca Gatto, riguardano il dipartimento Istruzione: Clara Vecchio (Adempimenti connessi all’Apq Istruzione, II fascia) e Luciano Raso (Rafforzamento e qualificazione della domanda di innovazione della pa, II).

Il caos strutture

Le Po, peraltro, sono lo strumento con cui la Giunta Occhiuto conta di superare il caos strutture scoppiato negli ultimi mesi. Una sentenza del Tribunale di Catanzaro, confermata in appello, aveva infatti giudicato illegittime le indennità economiche percepite dai dipendenti della Regione inseriti nelle strutture tecniche di assessori e direttori generali. Una pronuncia che aveva anche attivato la Corte dei conti per la verifica di eventuali danni erariali. Il governo regionale, lo scorso 12 aprile, ha così fissato gli indirizzi della contrattazione integrativa decentrata 2022 e previsto l’istituzione delle Po per assicurare il funzionamento di queste strutture. Costo: 800mila euro per il 2022 e 1,6 milioni per il 2023, per un totale di 83 Posizioni organizzative.

La Giunta ha anche varato il nuovo regolamento sulle strutture (distinte in ausiliarie e segreterie tecniche), che entrerà in vigore da luglio.

I nuovi dirigenti

Cambi anche ai vertici di due settori della Cittadella. Il capo della Programmazione unitaria, Maurizio Nicolai, ha affidato a Francesco Venneri, ex dg dello Sviluppo economico, la reggenza della nuova Unità organizzativa autonoma “Coordinamento dei programmi-Progetti strategici”. Umberto Alessio Giordano, già responsabile della Ragioneria generale, guiderà invece il settore “Gestione entrate e mutui”, così come disposto dal dg del dipartimento Economia e Finanze, Filippo De Cello.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top