Regione, il M5s pensa al magistrato Minisci per la candidatura a governatore

VIDEO | Alcune indiscrezioni indicano il presidente dell'Associazione nazionale magistrati, originario di San Cosmo Albanese e attualmente in servizio alla Procura di Roma, per la corsa alla guida della Calabria

320
di Salvatore Bruno
30 marzo 2019
13:27
Il magistrato Minisci
Il magistrato Minisci

Non solo la Lega guarda con favore alla candidatura di un magistrato. Nelle ultime ore si fa strada una indiscrezione anche nell’ambito del Movimento Cinquestelle. L’investitura per la corsa alla presidenza della Regione in teoria dovrebbe arrivare dalla piattaforma Rousseau. Il nome però, potrebbe anche calare dall’alto, se dovesse essere individuata una personalità prestigiosa. Diversi indizi conducono all’attuale presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati, il cosentino Francesco Minisci.

Sta per lasciare il vertice dell'Anm

Originario di San Cosmo Albanese, è in procinto di lasciare la carica per tornare a tempo pieno nella Procura di Roma. Nell’Anm era stato anche segretario durante la presidenza di Piercamillo Davigo. E a proposito di magistrati e di pentastellati, Marisa Manzini, procuratore aggiunto di Cosenza, è stata chiamata dal senatore Nicola Morra a collaborare a tempo pieno per la Commissione Parlamentare Antimafia. L’attività avrà inizio appena giungerà l’autorizzazione dal Csm. Analogo incarico, ma part time, sarà conferito al magistrato reggino Giuseppe Lombardo e a quello di Catanzaro Camillo Falvo.

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio