Riparti Calabria, il M5s: «Le misure della Regione? Acqua fresca»

I parlamentari Sapia, D'Ippolito, Granato e Parentela: «Condividiamo la posizione di chi lo definisce un bando vergognoso, le logiche familistiche non prevalgano sugli interessi dei calabresi»

18
di Redazione
8 maggio 2020
19:18
I parlamentari 5 stelle: Granato, Parentela, D’Ippolito e Sapia
I parlamentari 5 stelle: Granato, Parentela, D’Ippolito e Sapia

«Fa tanto riflettere la protesta di alcuni ristoratori di Catanzaro contro i 120milioni a fondo perduto annunciati dalla presidentessa Jole Santelli. L’intervento, denominato “Riparti Calabria”, è un bando vergognoso ad accesso limitato».

Lo affermano, in una nota, i parlamentari M5S Francesco Sapia, Giuseppe d’Ippolito, Bianca Laura Granato e Paolo Parentela. 

 

I portavoce 5 stelle aggiungono: «Chiediamo a Santelli – proseguono i parlamentari del Movimento 5 Stelle – di chiarire il reale impatto economico delle misure in questione, come pure di spiegare perché debba essere Arcea il soggetto erogatore di questi aiuti a fondo perduto, se per statuto ha invece il compito di erogare i contributi destinati al solo settore agricolo. Vogliamo approfondire gli effetti di queste erogazioni regionali sulla salvaguardia delle imprese e dei lavoratori. Ci auguriamo che al di là della cifra totale non si tratti di acqua fresca per il tessuto produttivo, che necessita di un farmaco potente».

Servono interventi per imprese

«Siamo convinti – precisano i parlamentari – che in questa fase si debbano sostenere le imprese e le partite Iva, senza dimenticare i professionisti colpiti dalla crisi. Tuttavia, per la Calabria urgono interventi specifici che avvantaggino le imprese nel breve, nel medio e nel lungo periodo. In questo senso la proposta di una No Tax Area, avanzata dall’imprenditore antimafia Antonino De Masi e da noi subito sposata e rilanciata, può essere discussa dalle parti politiche, senza pregiudizi e per il solo bene della regione».

 

«Non vorremmo – concludono i 5 Stelle – che si perdesse l’opportunità di tornare alla politica vera, capace di analisi e di visione. Non vorremmo che la solita logica della famiglia, che sembra ispirare le battaglie di esponenti del centrodestra, per esempio le ultime di Domenico Furgiuele, avesse ancora una volta la meglio sull’interesse di tutti i calabresi».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio