Colpo di scena

Salta l’elezione di Enza Bruno Bossio (Pd): al suo posto entra Elisa Scutellà (M5s)?

VIDEO | Doccia fredda per la deputata cosentina che perde la sua poltrona a Montecitorio. I dem calabresi perdono così un parlamentare e ad avvantaggiarsene potrebbe essere il Movimento 5 stelle

di Antonio Clausi
28 settembre 2022
18:12

Enza Bruno Bossio è fuori dal Parlamento. Lo si è appreso a sorpresa dal sito di Eligendo, il portale del Viminale dedicato alle elezioni del 25 settembre. Il nome dell’esponente del partito democratico era presente fino alle 18 del 28 settembre, poi è scomparso. È una notizia clamorosa che rende ancora più amara la tornata elettorale dei democrat.

Il seggio, in virtù di un ricalcolo sollecitato al Ministero degli Interni anche dalla Lega dopo l’iniziale esclusione di Umberto Bossi in Lombardia, garantirebbe un ulteriore posto in Parlamento al Movimento Cinque Stelle. Il tutto in base ad un calcolo che conferma quanto sia ingarbugliata l’attuale legge elettorale.


Il caso sarebbe un unicum

Dal quartier generale dei grillini fanno sapere che toccherebbe ad Elisa Scutellà, ma usano e suggeriscono l’utilizzo del condizionale. Il caso sarebbe già un unicum, tanto che ha colto l’interesse immediato, tra gli altri, dei professori dell’Unical che proprio oggi hanno tenuto l’analisi del voto alla presenza di Anna Laura Orrico e del suo sfidante Vittorio Pecoraro (Pd). I due hanno appreso durante l’incontro con studenti e società civile del clamoroso ribaltone.

L’interpretazione del Movimento Cinque Stelle

I grillini sono riusciti ad eleggere tutti i nomi presenti nel listino: De Raho, Baldino, Tucci e Orrico. La legge, secondo una prima interpretazione, suggerisce di pescare in un altro plurinominale del collegio. In Calabria, tuttavia, a differenza di Sicilia e Campania, ce n’è uno solo.

Entra Scutellà?

Si dovrebbe dunque pescare tra gli sconfitti degli uninominali. La migliore dei “secondi” è Vittoria Baldino che però ha già staccato il pass per Roma essendo al secondo posto del plurinominale. Scorrendo la graduatoria si arriva così ad Elisa Scutellà che ha sì perso contro Wanda Ferro, ma si è difesa bene al punto da prendere il 30,17%.

Il curioso precedente

La beffa che, secondo quanto pubblica Eligendo, sarebbe stata riservata dalla sorte ad Enza Bruno Bossio, ha un curioso precedente sempre in Calabria. Nel 2018 Fausto Orsomarso stappò perfino lo spumante per festeggiare l’elezione, salvo poi scomparire nella notte dal portale più cliccato degli ultimi giorni. Quel posto toccò alla compianta Jole Santelli.

LEGGI ANCHE: Politiche 2022Umberto Bossi entra in Parlamento: il Viminale aggiusta il tiro

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top