Architetto e docente, il M5s sceglie il candidato a sindaco di Vibo

VIDEO | Il movimento scioglie le riserve e il deputato Riccardo Tucci annuncia il nome del capolista che correrà alle prossime amministrative

673
di Stefano Mandarano
8 febbraio 2019
14:17

È l’architetto e docente di Storia dell’arte Domenico Santoro, 63 anni, militante della prima ora del Movimento 5 Stelle, il candidato sindaco dei pentastellati vibonesi in vista delle prossime elezioni amministrative che interesseranno il comune capoluogo. Il nome dello stimato professionista, è emerso con unanimi consensi nel corso delle riunioni convocate nei giorni scorsi dal parlamentare Riccardo Tucci proprio allo scopo di definire il percorso di avvicinamento all’appuntamento elettorale scaturito dalla fine anticipata della consiliatura guidata da Elio Costa, dopo le dimissioni della maggioranza dei consiglieri comunali.

 

Santoro, laureatosi con 110 e lode in Architettura a Reggio Calabria, dottore di ricerca in Pianificazione Territoriale presso l'UniMediterranea e docente di Storia dell’arte presso il Liceo Capialbi di Vibo Valentia è anche professore di Sicurezza urbana presso l’Istituto di Criminologia di Vibo e già docente di Comunicazione pubblicitaria;  Coach per la Tecnologia della didattica scolastica. Ha inoltre alle spalle un Master in Economics presso la Northeastern di Boston ed è stato segretario direttivo Inu Calabria (Istituto Nazionale di Urbanistica). Ancora è direttore di Urbaterr, social cooperativo per l’ambiente e il bene comune. Vanta numerosi incarichi professionali e pubblicazioni specialistiche nonché la redazione di piani strutturali comunali e altri strumenti urbanistici.  È stato tra i fondatori del settimanale L’altra provincia.

 

Oltre ad individuare il loro candidato sindaco i cinquestelle vibonesi hanno tracciato inoltre alcune delle principali linee guida che intenderanno adottare nella fase di costruzione della loro proposta elettorale e programmatica. Prima fra tutte quella relativa alla costituzione della lista che verrà elaborata attraverso una piattaforma online dove sarà possibile far pervenire le proprie autocandidature che verranno poi attentamente vagliate da una commissione preposta sulla base di specifici requisiti di natura etica, professionale, penale e quant’altro.  «Un vero e proprio cambiamento – ha riferito il deputato Tucci in un’intervista a LaC Tv -, uno stacco netto con il passato grazie all’unica forza politica che ha il coraggio di metterci la faccia e di andare direttamente dai cittadini con il proprio simbolo. Non ci nascondiamo dietro le solite cordate che imbarcano di tutto».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio