Scilla, sindaco rieletto col 97 per cento dopo lo scioglimento per mafia

Maggioranza bulgara per Pasqualino Ciccone che aveva dovuto interrompere la sua sindacatura per lo scioglimento del comune

44
22 settembre 2020
18:19

A ScillaAveva dovuto interrompere la sua sindacatura per lo scioglimento del Comune per infiltrazioni della criminalità organizzata ed il successivo commissariamento e adesso torna al suo posto ottenendo una percentuale bulgara di consensi, il 97,84%. È quanto accaduto a Scilla, nel Reggino, dove il sindaco uscente, Pasquale Ciccone, ha ottenuto 2.757 voti, lasciandone appena 61 al suo sfidante, Ilario Ammendolia con la sua lista Diritti democrazia libertà.

 

Quello di Scilla non è l'unico caso, in Calabria, di sindaci eletti con percentuali bulgare: in sei hano ottenuto più del 90% delle preferenze. Sempre nel reggino è successo a San Roberto, dove Antonio Micari ha ottenuto il 92,88; a Molochio Marco Giuseppe Caruso 92,26%) e a Brancaleone (Silvestro Garoffolo 90,28). Ad Amaroni, nel catanzarese, Luigi Ruggiero ha avuto il 95,83%; nel cosentino, a Grisolia Saverio Bellucci ha ottenuto il 95,47% e ad Acquaro, nel vibonese, Giuseppe Giovanni Barilaro il 92,01%.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio