Scuola, Salvini: «Azzolina bocciata, presenteremo mozione di sfiducia»

Il laeder della Lega: «Siamo al 27 agosto e per colpa di un ministro incapace non si capisce niente sui nostri figli, non merita di governare questo Paese»

108
di Redazione
27 agosto 2020
12:06
Matteo Salvini
Matteo Salvini

«Assumere le migliaia di insegnanti precari che, da anni, già lavorano nelle scuole coi nostri figli. Stabilizzare almeno 20.000 insegnanti di sostegno per non lasciare indietro i bimbi disabili. Collaborare con le scuole pubbliche-paritarie per trovare le 10.000 aule mancanti. Dotare tutte le scuole di termoscanner, per misurare la febbre ai bimbi all’ingresso. Dimenticare la mascherina obbligatoria per i bimbi in classe, una inutile e pericolosa follia. Smetterla di giocare coi banchi con le rotelle, di litigare con sindacati, presidi, insegnanti, governatori e famiglie. Queste le proposte della Lega. Il ministro è in grado di attuarle? No. Alla riapertura dei lavori, presenteremo una mozione di sfiducia a nome di 8 milioni di studenti e famiglie, di un milione di insegnanti, dei presidi e del personale scolastico tutto. La scuola italiana merita di meglio. Azzolina bocciata!». Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini.


«Siamo al 27 agosto e per colpa di un ministro incapace non si capisce niente sui nostri figli», aggiunge il leader leghista, questa mattina a Caserta.

«Io da papà - sottolinea - non ho capito a che ora porto mia figlia in classe, a che ora la vado a prendere, quanti compagni di classe ha, quante maestre, dove va a mangiare in mensa, cosa fa il sabato, e questa incapace si è occupata solo di banchi con le rotelle per due mesi. Datemi una mano con il voto a Caserta per mandare a casa gente come la Azzolina che non merita di governare questo Paese».

Sulla sua pagina facebook, Salvini cita un sondaggio di commissionato da Affaritaliani.it a Roberto Baldassari, direttore generale di Lab21 e docente di Strategie delle ricerche di opinione e di mercato all’università degli studi RomaTre, secondo il quale il 55,2% degli italiani vuole che l'Azzolina vada a casa. Il leader della Lega prende spunto della rilevazione per lanciare sui social un suo sondaggio sulle dimissioni o meno del ministro dell'Istruzione: «La maggioranza assoluta degli italiani vuole le dimissioni della Azzolina. E tu come la pensi?», scrive Salvini.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio