Taglio privilegi, la proposta di legge del M5s: «Risparmi per 4 milioni»

Gli esponenti del Movimento hanno illustrato nel Consiglio regionale i termini della norma: «Lo chiedono i cittadini»

112
di Redazione
1 marzo 2019
13:50
Consiglio regionale
Consiglio regionale

«La proposta di legge “Taglio Privilegi” ha un impianto normativo coerente, ora è necessaria la volontà politica per approvarla». Così Alessandro Melicchio (M5s Camera), Laura Ferrara (M5S Europa) e Riccardo Tucci (M5s Camera) che ieri, durante la seduta della Prima Commissione Affari Costituzionali della Regione Calabria, hanno illustrato la proposta di legge di iniziativa popolare.

 

«Una data storica quella del 28 febbraio 2019 – affermano i tre -. Per la prima volta il Movimento 5 stelle entra nel Consiglio regionale e lo fa per portare la voce degli oltre 5 mila cittadini calabresi che hanno sottoscritto la nostra proposta di legge. Il taglio agli sprechi della politica è tuttora una richiesta incessante che arriva da parte dei cittadini ed è una bandiera del Movimento 5 stelle che lo ha attuato a livello nazionale. La Calabria continua ad essere fra le Regioni “sprecone”, nonostante sia uno dei territori più poveri d’Italia. Con la legge “Taglio Privilegi” proponiamo una riduzione del 40% dei costi di gestione dei gruppi consiliari, un ulteriore 40% degli emolumenti di chi copre una carica politica, quindi presidenti, assessori e consiglieri e un taglio proporzionale dei vitalizi. Un risparmio annuo, dunque, di circa 4 milioni di euro da destinare a risolvere i veri problemi dei calabresi. Diversi i consiglieri regionali che ieri hanno assistito e sono intervenuti al dibattito. Nessuno, in verità, è mai entrato nel merito della nostra proposta di legge. Hanno preferito intervenire su questioni prettamente politiche e demagogiche, arrivando ad affermare che è arrivato il momento di ascoltare i cittadini e di conoscere i territori. Paradossale detto da chi, eletto appunto in seno al Consiglio regionale, dovrebbe conoscere bene le esigenze dei calabresi e avrebbe già dovuto portare avanti azioni risolutive». 

 

«Ci auguriamo – concludono gli esponenti pentastellati – che l’iter per l’approvazione si concluda prima della fine di questa legislatura, altrimenti “Taglio Privilegi” sarà la prima legge che approverà il Movimento 5 stelle quando, con le prossime elezioni regionali, sarà finalmente alla guida della Regione Calabria».

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio