Emergenza senza fine

All’ospedale di Locri mancano sanitari: servizio Tac sospeso di mattina

Il segretario della Uil-Fpl Nicola Simone attacca: «Siamo ormai diventati una colonia del Gom di Reggio Calabria»

92
di Ilario  Balì
17 ottobre 2021
12:40

Non c’è pace per la nuova risonanza magnetica dell’ospedale di Locri. Con una lettera inviata al responsabile del servizio del pronto soccorso e del 118 il dirigente medico della Radiodiagnostica del nosocomio locrese Gaetano Severo in servizio nel turno antimeridiano ha comunicato l’impossibilità di eseguire esami in Tac con mezzo di contrasto dalle 8 alle 14 a causa della carenza di personale infermieristico che opera in sala per l’utilizzo dell’iniettore-pompa.

«Siamo ormai diventati una colonia del Gom – è il duro commento espresso dal segretario territoriale della Uil-Fpl Nicola Simone – Perché l’Asp di Reggio non riesce ad assumere e fare i concorsi, attingendo dal personale in servizio all’ospedale reggino. Il risultato – conclude – è l’ennesimo caso di diritto alla salute negato ai cittadini».


Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top