Centro di Neurogenetica, Amalia Bruni in commissione Sanità: «Salviamo questa realtà»

A breve il tema approderà anche in Consiglio regionale. Un primo passo importante per l’associazione per la Ricerca Neurogenetica che spera nella trasformazione in Istituto di ricerca a carattere scientifico

346
di Tiziana Bagnato
9 giugno 2021
22:03
Amalia Bruni
Amalia Bruni

Approda in Consiglio regionale la questione del bistrattato Centro di Ricerca Neurogenetica. Collocata a Lamezia Terme, ma regionale e con pazienti provenienti da tutta Italia e non solo, la struttura sta attraversando l’ennesimo periodo difficile che si potrebbe risolvere con un intervento da parte della Regione e del ministero realizzando ciò che è stato già messo su carta, cioè la trasformazione in Ircs (Istituto di ricerca a carattere scientifico).

La scienziata Bruni oggi è stata ascoltata in commissione sanità nell’ambito di un’audizione riservata alla delegazione di Comunità Competente composta da Antonio Laganà, presidente dell’associazione Per la ricerca neurogenetica, Stefania Marino, presidente dellassociazione ProSalus di Palmi e Antonietta Occhiuto, presidente dell’Udi di Reggio Calabria.


Un passo che Laganà, definisce «importante per il fatto che non il singolo consigliere, una componente istituzionale ha preso atto ufficialmente della situazione del Centro». 

«La Commissione ha dato la sua disponibilità a portare la problematica all’interno del Consiglio e a parlarne con il Commissario Longo. Un altro tassello è stato messo. Un grazie - conclude Laganà - Rubens Curia, portavoce di Comunità Competente che ha promosso l’incontro».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top