Lotta alla pandemia

Covid Calabria, Occhiuto: «Si lavora per evitare la zona arancione. Presto 19 posti in terapia intensiva»

Il governatore spiega: «Difficile trovare anestesisti e rianimatori. Per questo abbiamo chiesto all'Università di Catanzaro di mettere a disposizione specializzandi del terzo e quarto anno»

560
di Redazione
17 dicembre 2021
13:26

«Sto lavorando con la mia struttura per evitare che la Calabria diventi zona arancione. Vaccinando quanto più è possibile ma soprattutto riorganizzando la rete ospedaliera in maniera da aumentare la dotazione di posti letto». Lo ha detto il governatore Roberto Occhiuto intervenendo a "Studio 24", su RaiNews24. Nel corso dell’intervento il presidente ha anche discusso di politica nazionale ed europea per poi affrontare il tema sanità.

Covid Calabria, nuovi posti in terapia intensiva

«Forse già oggi - ha aggiunto - riusciamo ad aumentare le terapie intensive di 18-19 posti letto. Non è semplice. Anche i 18-19 posti in terapia intensiva che abbiamo prodotto lo abbiamo fatto semplicemente riorganizzando le risorse perché è difficile trovare anestesisti e rianimatori. È difficile in tutta Italia lo è ancor di più in Calabria perché un giovane specializzando preferisce andare in un sistema sanitario meglio funzionante piuttosto che in un ospedale in cui ogni giorno può avere qualche problema. Per esempio abbiamo convinto l'università, e di questo sono grato all'Università di Catanzaro, di mettere a disposizione della Regione, del sistema sanitario, gli specializzandi in anestesia del terzo e quarto anno che possono aiutare gli anestesisti rianimatori avendo un anestesista come tutor e possono darci la possibilità di aumentare i posti letto».


Le vaccinazioni in Calabria

«In Calabria stiamo fronteggiando l’epidemia ottenendo grandi risultati sulle vaccinazioni. Abbiamo superato il target che Figliuolo ci aveva assegnato. Stiamo lavorando anche con le unità mobili messe a disposizione dalla struttura commissariale».

E ancora: «Stiamo vaccinando Comuni come San Luca e Platì, dove c’era solo il 30% di vaccinati, e abbiamo messo a disposizione degli hub temporanei per aumentare le somministrazioni. Stiamo comunque andando bene perché abbiamo fatto 250mila vaccinazioni dall’inizio del mese. Da questo punto di vista la Calabria – conclude Occhiuto - non è più tra le ultime Regioni».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top