Covid Corigliano-Rossano: due decessi, scoppia un focolaio a Rocca Imperiale

Nel centro jonico calano i contagi ma perdono la vita due rossanesi di 62 e 67 anni. Nel Vax day somministrato il 75% delle dosi

 

85
di Matteo Lauria
24 aprile 2021
21:48
Uno dei centri vaccinali del rossanese in cui si sono registrati malumori
Uno dei centri vaccinali del rossanese in cui si sono registrati malumori

Calano i contagi Covid ma si registrano due decessi nelle ultime 12 ore a Corigliano-Rossano, mentre il week-end destinato al vax day nelle vaccinazioni procede con tranquillità. Scoppia un focolaio nell’alto jonio, nella piccola comunità di Rocca Imperiale con 40 nuovi casi, s’ipotizza il coinvolgimento di una scuola; mentre a Corigliano-Rossano hanno perso la vita due uomini di 67 anni e 62 anni, ricoverati rispettivamente a Catanzaro e Cosenza. Il dato dei contagi, fortunatamente, ha oggi subito un drastico abbattimento, 10 positivi. Scende anche il dato degli ultimi 30 giorni: dagli abituali oltre 700 ai 658 di oggi.

Sul fronte dei controlli si sta lavorando, seppure in giro si circola tranquillamente, quasi fosse zona gialla. Le ispezioni non mancano e due noti locali del rossanese hanno subito un provvedimento di sospensione a causa di presunte violazioni alle prescrizioni Covid.  Nel giorno del “vax day”, tuttavia, lunghe liste d’attesa (anziani e soggetti fragili), tra l’altro sotto la pioggia, si sono riscontrate nei centri vaccinali del territorio, incluso Corigliano-Rossano, in cui non sono mancati i malumori a causa di una organizzazione ritenuta approssimativa.


Molto meglio, invece, al centro hub del Palabrillia dove è stata soddisfatta la domanda delle prenotazioni al 75%, quasi 800 le dosi di AstraZeneca somministrate. Otto le linee attivate. In agenda, nella giornata di domani, altri 875 cittadini provenienti da varie parti della provincia di Cosenza.   

 

  

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top