Locride, i sindaci bocciano l'atto aziendale dell'Asp: «Generico e senz'anima»

VIDEO | Il documento programmatico ritenuto carente dai primi cittadini. Calabrese: «Non è una sfiducia a Scaffidi, ma vogliamo lanciare un segnale»

di Ilario  Balì
1 giugno 2021
18:15

Generico e con una serie di criticità. Un atto aziendale considerato senza anima dai sindaci della Locride, che hanno severamente bocciato il documento programmatico dell’Asp di Reggio Calabria, ritenuto carente sotto diversi punti di vista, uno su tutti la mancanza di visione strategica e il coinvolgimento degli amministratori locali nelle scelte più importanti.


«È un segnale che vogliamo dare ma non una sfiducia nei confronti del commissario Scaffidi – ha precisato Giovanni Calabrese, delegato alla sanità dell’Assocomuni –. L’atto aziendale è importante, ma di fatto da anni non vediamo nessun tipo di miglioramento sul territorio, se non la riproposizione di cose previste 6 anni fa che non sono mai state realizzate».

Il riferimento è alle mancate assunzioni presso l’ospedale di Locri, alla poca chiarezza sugli investimenti e al progressivo depauperamento della medicina territoriale. «Vogliamo fatti – ha evidenziato il primo cittadino di Locri -, vogliamo azioni concrete e quello che chiediamo al commissario Scaffidi è maggiore attenzione per questo territorio. Bisogna invertire la rotta e iniziare ad ottenere qualche risultato».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top