La riunione

Ppi chiusi nel Reggino, il commissario dell’Asp evita il confronto. I sindaci in assemblea: «Piana discriminata»

VIDEO | I primi cittadini delle città coinvolte hanno deciso di preparare un documento per stigmatizzare la decisione di riaprire il Punto di primo intervento di Scilla e hanno infine deciso di convocare nei prossimi giorni i parlamentari e i consiglieri regionali eletti in questo territorio

31
di Agostino Pantano
17 luglio 2022
15:55

Anche senza la presenza della commissaria Lucia Di Furia, si è tenuta ugualmente l'assemblea dei sindaci dell'associazione Città degli Ulivi. A Gioia Tauro, dove la comunicazione dell'impedimento della responsabile dell'Asp reggina era arrivata per tempo, gli amministratori hanno voluto incontrarsi ugualmente - anche senza il confronto con i responsabili dell'Azienda - per annunciare la prosecuzione della mobilitazione dopo la chiusura dei Punti di primo intervento di Palmi e Oppido Mamertina.

A questo proposito, dopo l'articolato dibattito svoltosi a porte chiuse, i sindaci hanno deciso di preparare un documento per stigmatizzare la decisione di riaprire il Ppi di Scilla - senza fare la stessa per le altre due strutture - che, come si ricorderà, era tornato operativo dopo le proteste dei sindaci dell'area metropolitana. L'associazione intercomunale dei sindaci della Piana reggina, infine, ha deciso di convocare nei prossimi giorni i parlamentari e i consiglieri regionali eletti in questo territorio, e di tenere informata la prefettura sulla evoluzione della mobilitazione.


Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top