Emergenza pandemia

Vaccini anti-Covid, all’ospedale Annunziata di Cosenza partita la somministrazione della terza dose

È iniziata oggi per i pazienti oncoematologici e trapiantati. Il responsabile del hub della struttura sanitaria Franco Cesario: «Va somministrata dopo almeno 28 giorni dall'ultima»

93
di Redazione
20 settembre 2021
12:47
L’ospedale Annunziata di Cosenza
L’ospedale Annunziata di Cosenza

Sono iniziate oggi, al centro di vaccinazione dell’Ospedale Annunziata di Cosenza, le somministrazioni della terza dose del vaccino contro il COVID-19. Si inizia con i pazienti oncoematologici e trapiantati.

«Procederemo – ha spiegato il dottor Franco Cesario responsabile del Centro di vaccinazione dell’Annunziata – ad inoculare la terza dose ai soggetti in condizione d’immunosoppressione clinicamente rilevante, prioritariamente immunocompromessi e trapiantati. La dose addizionale va somministrata dopo almeno 28 giorni dall'ultima dose».


I pazienti che potranno ricevere la terza dose

La dose "addizionale", che completa il ciclo vaccinale, è prevista nei soggetti che versano nelle seguenti condizioni: Trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva; Trapianto di cellule staminali; In attesa di trapianto d'organo; Patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure; Immunodeficienze primitive o secondarie a terapia cortisonica, a farmaci immunosoppressori, a farmaci biologici; Dialisi ed insufficienza renale cronica grave; Pregressa splenectomia; AIDS.

La dose "booster" invece è una dose di richiamo, dopo il ciclo vaccinale primario, destinata ai soggetti in sviluppo di malattia grave o fatale e va somministrata dopo almeno 6 mesi dall'ultima dose.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top