Vaccini Calabria, poco meno della metà degli over 80 ancora senza prima dose

I dati del report governativo certificano gli enormi ritardi della campagna vaccinale nella regione. La media nazionale invece supera l’80%. Figliuolo tenta di imporre un’accelerazione 

228
di Redazione
24 aprile 2021
13:20
La somministrazione del vaccino a un anziano
La somministrazione del vaccino a un anziano

Il fallimento della campagna vaccinale in Calabria (ancora ultima regione per somministrazione dei vaccini disponibili) ha il volto rassegnato di decine di migliaia di migliaia di anziani over 80 che ancora attendono la prima dose di siero. In Calabria, infatti, soltanto il 58,39% dei 149.938 ultraottantenni ha ricevuto la prima dose di vaccino, contro una media nazionale dell’81,21%, mentre e il 40,38% ha completato il ciclo vaccinale.
Restano dunque in attesa della prima dose ben 62.384 over 80 pari al 41,61%.

È quanto comunica il report settimanale sulle vaccinazioni anti Covid riportato sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nella fascia di età 70-79 anni, su 185.899 anziani, hanno ricevuto la prima dose in 52.852, pari al 28,43% (media nazionale 45,09%) e 11.969 (6,44%) hanno completato il ciclo. Sono in attesa della prima dose in 133.047 (71,57%).


Dal report emerge poi che tutti i 14.023 ospiti di Rsa hanno ricevuto la prima dose (media Italia 94,93%) e 10.722 (76,46%) hanno ricevuto prima e seconda dose.
Tra il personale sanitario calabrese, ha ricevuto la prima somministrazione il 92,31% (Italia 92,71) dei 46.862 aventi diritto e l'84,32% ha ricevuto anche la seconda. Sono in attesa della prima dose in 3.603 (7,69%). Tra il personale scolastico, infine, ha ricevuto la prima dose il 51,58% dei 46.350 previsti (Italia 73,89%), mentre hanno avuto la doppia somministrazione l'1,94. Sono in attesa di prima dose in 22.441 (48,42%).

Figliuolo punta a mezzo milione di vaccinazioni in un giorno

Intanto, il commissario nazionale per l’emergenza, Francesco Paolo Figliuolo, cerca di imprimere un’ulteriore accelerazione alla campagna nazionale. Al momento sono stati consegnate in Italia 19.888.040 dosi di vaccino, con un incremento nell'ultima settimana di 2.736.450.
Dal 16 al 22 aprile, sottolinea ancora la struttura del commissario, sono state somministrate oltre 2,5 milioni di dosi con una media nazionale di oltre 335mila dosi con un record di 384mila.

In base ai target crescenti indicati da Figliuolo, l'Abruzzo dovrà arrivare a vaccinare il 29 aprile 11mila cittadini, la Basilicata 3.600, la Calabria 12.384, la Campania e l'Emilia Romagna 42mila, il Friuli Venezia Giulia 10mila, il Lazio 50mila, la Liguria 13mila, la Lombardia 99mila, le Marche 12mila, il Molise 2.600, la provincia di Bolzano 5.350, la provincia di Trento 4.500, il Piemonte 40mila, la Puglia 29.500, la Sardegna 12.150, la Sicilia 28mila, la Toscana 38mila, l'Umbria 8.500, la Valle d'Aosta 900 e il Veneto 40mila.
L'obiettivo è di raggiungere il 29 aprile oltre 504mila somministrazioni in un giorno.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top