Cinema, nel Catanzarese concluse le riprese del film “Gli anni belli”

VIDEO | Ultimo ciak per la pellicola ambientata nel camping “La Calabrisella” di Roccelletta di Borgia. Arriverà nelle sale fra un anno, ma l’impatto economico sul territorio e la presenza di tante professionalità calabresi hanno dato già importanti risultati 

di Daniela  Amatruda
3 ottobre 2020
06:59

Estate 1994. Falò in spiaggia, voglia di rivoluzione, lacrime e amori adolescenziali. Sono “Gli anni belli” che il regista Lorenzo d’Amico De Carvalho fra circa un anno trasferirà in pellicola. Set cinematografico la costa jonica, sulle spiagge di Roccelletta di Borgia, nel catanzarese. Il film è quasi interamente ambientato all’interno del Camping “La Calabrisella” che mantiene ancora lo stile degli anni ’90. 

 «Parlo di “Anni belli” – ha spiegato il regista Lorenzo D’amico De Carvalho – perché gli anni dell’adolescenza sono i più belli di sempre, gli anni della rivoluzione, gli anni in cui crede di cambiare il mondo ed ha ancora la forza di poterlo fare».

 

La Calabria come set cinematografico

«L’idea del film – ha spiegato il regista - nasce da un soggetto ideato di mia moglie Anne-Riitta Ciccone che è una sceneggiatrice e regista, legato alla sua adolescenza trascorsa in Sicilia. Ci siamo però ritrovati su queste coste perché cercavamo un territorio poco sfruttato dal punto di vista cinematografico. Molti dei film realizzati in questi anni in Calabria, sono stati spesso legati a tematiche più serie ed intense, ed aggiungo giustamente, ma in questo caso abbiamo voluto realizzare qualcosa di più leggero mostrando una faccia del territorio più allegra ed accogliente».

 

Quanta calabresità ci sarà nel film è presto detto: «La Calabria verrà fuori con l’autenticità di molti attori calabresi presenti nel cast – ha spiegato Lorenzo D’amico De Carvalho -, ma il nostro obiettivo è stato quello di esaltare e promuovere le maestranze locali presenti in tutti i reparti, in particolare in quella attoriale dove molti sono alla loro primissima esperienza che speriamo sia stata divertente e formativa». Sei gli attori calabresi nel cast: Andrea Benefico e Manuel Maggiore di Catanzaro, Alessandra Corrado di Chiaravalle Centrale, Alessia Foti di Gioia Tauro, Luca Attadia di Rossano e Gianvincenzo Pugliese di Cetraro.

 

Nel cast la Cucinotta e Bruschetta

Si tratta di una coproduzione internazionale realizzata in collaborazione con Rai Cinema, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Calabria Film Commission. 

Le riprese sono terminate e la produzione ha voluto presentare alla stampa tutto il cast composto da tante maestranze e giovani attori calabresi, molti dei quali alla loro prima esperienza. Protagonista, l’attrice Romana Maggiora Vergano ed i suoi genitori sono interpretati da Maria Grazia Cucinotta e Ninni Bruschetta. Il film racconta la vita di una sedicenne romana che per le vacanze estive viene “trascinata” al Sud dai suoi genitori. Dopo alcune resistenze inziali, però riesce poi ad integrarsi e a sfogare la voglia di rivoluzione. 

 

«Calabresi veri e simpatici»

Per Romana Maggiora Vergano è il suo primo film come protagonista, ma in Calabria ha vissuto un’esperienza davvero unica. Le riprese del film, fatta eccezione per le scene iniziali girate a Roma, si sono svolte tutte all’interno del camping di Roccelletta dove, ha raccontato Romana, «abbiamo vissuto tutto molto intensamente perché dentro e fuori dalle scene le emozioni sono state vere e profonde». «Abbiamo avuto molti momenti in cui ci siamo raccontati – ha detto ancora la Vergano – tra una “schitarrata” ed un tuffo a mare». «Con i dialetti sono una vera frana – ha detto l’attrice -, ma sentire parlare il calabrese mi è piaciuto molto. I calabresi – ha aggiunto – sono veri, schietti e simpatici, caratteristiche che ho ritrovato sia negli assistenti che con i colleghi attori». 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio