Corigliano Rossano, via libera al cartellone turistico con 88 eventi, ma è polemica

VIDEO | Alla presenza dell’assessore al Turismo Tiziano Caudullo è stata presenta la stagione turistica: 120mila euro la proiezione di spesa. Rete Turistica insorge: «Siamo stati esclusi»

5
di Matteo Lauria
11 luglio 2020
11:01

Presentato il cartellone della stagione estiva CO.RO: 88 eventi in sicurezza, gran parte promossi dal Comune e dalla Proloco. Un’operazione costata 120mila euro, sulle cui spese grava il rispetto delle normative anti Covid. Ad illustrare le principali linee di indirizzo nel corso della conferenza stampa di presentazione tenutasi nella Sala degli Specchi del Castello Ducale, l’assessore alla Città europea Tiziano Caudullo che ha sottolineato come  il cartellone proposto, non  ancora definitivo risenta «oggettivamente dei limiti, dei vincoli, dei ritardi e delle prescrizioni collegate all’emergenza ed alla prevenzione Covid e che la programmazione proposta rappresenta uno dei pochissimi cartelloni che si è riusciti realizzare nel panorama regionale, in questa fase delicata e complicata di ripresa.

Coordinati dal responsabile comunicazione strategica ed istituzionale dell’Ente, Lenin Montesanto, insieme all’assessore Caudullo, sono intervenuti anche il coordinatore dell’unità di progettazione strategica e sviluppo Benedetta De Vita che ha dettagliato tutti gli aspetti relativi all’obbligatoria prevenzione ed alla sicurezza negli eventi pubblici (divenuta quest’anno la principale voce di costo dell’intero budget investito) ed il responsabile dell’ufficio comunale turismo Giuseppe Calabrò. Gli eventi proseguiranno anche nel mese di settembre. Per partecipare alle iniziative bisognerà prenotarsi online sulle pagine social del comune e dell’assessorato al turismo, fino ad esaurimento posti disponibili.

La comunicazione di Corigliano-Rossano come destinazione turistica si muoverà sotto un unico brand. Il concept, lo skyline turistico e culturale della Città. In esso sono raffigurati i principali marcatori identitari distintivi della Città: dal Codex Purpureus Rossanensis – Patrimonio Unesco alla chiesetta bizantina della Panaghia, dalla Cattedrale dell’Achiropita alla Torre dell’Orologio, dall’oratorio bizantino del San Marco all’abbazia del Patire, dal Castello Ducale al Quadrato Compagna, dal Castello di San Mauro al complesso di Torre del Cupo, dal Santuario di San Francesco di Paola al Ponte Canale.

All’incontro con gli operatori dell’informazione e le associazioni erano presenti anche il regista calabrese Giovanni Algieri e Michele Di Stefano di Orizzonti Calabro Cosentini che hanno illustrato, rispettivamente, il trailer di promozione della di Corigliano – Rossano che prevede il lancio di 5 clip della durata di 60 secondi a cadenza settimanale ed i dettagli della seconda edizione di Calabria Avventura, il travel show del Sud Italia che partirà proprio da Corigliano.

Tuttavia, non sono mancati momenti polemici per metodo e coinvolgimento. Il presidente della Rete Turistica Francesco Marino Scarcella ha bollato tale programmazione come “superficiale”. «Si poteva lavorare insieme in sinergia e dare vita una politica più inclusiva».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio