La kermesse

Crotone, Michele Affidato presenta i premi speciali per il Festival di Sanremo

VIDEO | Ormai da 14 anni il maestro realizza alcune delle opere che vengono assegnate nella serata finale del Festival, fra tutte quelle relative al "Premio della Critica - Mia Martini” e al “Premio Sala Stampa - Lucio Dalla”. Da quest'anno tra i riconoscimenti anche il "Premio Enzo Jannacci"

45
di Procolo Guida
30 gennaio 2024
09:40

Sono stati presentati in conferenza stampa presso la bottega orafa del maestro Michele Affidato, i premi speciali che da ben 14 anni da Crotone e la Calabria il Festival di Sanremo consegna ai grandi della musica italiana. È noto come questa 74^ edizione del Festival di Sanremo sarà condotta per il quinto anno consecutivo da Amadeus che proprio da Crotone, in occasione del Capodanno Rai, ha confermato come sarà affiancato da diversi co-conduttori come Marco Mengoni martedì 6 febbraio all’esordio, con via via poi mercoledì Giorgia, per proseguire con Teresa Mannino, Lorella Cuccarini e Fiorello e che vedrà la partecipazione di 30 artisti con altrettanti brani tutti in gara. Michele Affidato, ancora una volta ha fortemente voluto questa anteprima nella sua terra per far ammirare innanzitutto i prestigiosi premi della critica “Mia Martini” ed il “Premio sala stampa - Lucio Dalla”.

Una delle tante novità per questa edizione è stata la realizzazione del “Premio Enzo Jannacci”, commissionato ad Affidato dall’Istituto Nuovo Imaie. Il premio che consiste in una scultura raffigurante il cantautore e mattatore milanese viene assegnato all’interpretazione che meglio racchiude le doti e l’ironia di Jannacci, tra gli artisti giovani emergenti che salgono sul palco dell’Ariston in gara, assieme ai big. Come ogni anno, non potevano poi mancare il “Premio numeri uno - città di Sanremo” ed i premi “Dietro le quinte”. Questi ultimi vengono assegnati ad artisti e personaggi che hanno contribuito a far conoscere il Festival di Sanremo nel mondo. L’evento, ideato da Ilio Masprone, sarà condotto da Luana Ravegnini e Marino Bartoletti. La giuria composta dal presidente Roberto Alessi di “Novella 2000”, da Marinella Venegoni de “La Stampa”, da Dario Salvatori di “Rai Uno” e da Mario Luzzatto Fegiz del “Corriere della Sera”, hanno decretato le nomination di questa edizione assegnando a Fiorello il premio “Numeri uno - città di Sanremo”, a Marta Donà, Annalisa, Giorgiana Cristalli e Daria Gaberscik il premio Dietro le quinte, ai Negramaro il Premio della critica del Gran Galà della Stampa e ai Ricchi e Poveri il Premio alla Carriera.


Leggi anche

Di particolare rilevanza, poi, i premi: Casa Sanremo, Eccellenze italiane ed il “Soundies awards di Casa Sanremo”, ideati da Vincenzo Russolillo. Il “Soundies awards” è dedicato ai videoclip delle canzoni in gara al Festival della canzone italiana destinato alle case discografiche. Altri premi realizzati dal maestro orafo sono i “Premi Afi”, rappresentati da una scultura, conferiti dall'Associazione fonografici italiani a cantanti, artisti, giornalisti, personaggi dello spettacolo e del settore fonografico i cui nomi saranno resi noti nei prossimi giorni. E da anni Michele Affidato è noto come viva il Festival non solo sotto un profilo artistico ma anche nell’ambito del sociale. Quale ambasciatore nazionale Unicef Italia, insieme a Casa Sanremo, anche quest’anno promuoverà approfondimenti ed iniziative umanitarie che non potranno non affrontare il conflitto israelo-palestinese così come quello che si sta protraendo in Ucraina. Continua ad andare avanti, inoltre, il forte legame che lega l’azienda “Michele Affidato orafo” con l’associazione “Musica contro le mafie”. Nei giorni del Festival, a Casa Sanremo si svolgerà la cerimonia di premiazione del “Music for Change”, diretto da Gennaro De Rosa, che rappresenta dal 2010 il più importante premio musicale europeo a sfondo civile. L’opera realizzata da Antonio Affidato raffigura il logo di Musica Contro Le Mafie.

Altri premi realizzati a sfondo sociale sono Il “Women for women against violence - Camomilla music award”, ideato dalla presidente dell’Associazione consorzio umanitas Aps, Donatella Gimigliano, che nasce con l’obiettivo di valorizzare gli artisti che usano la musica come strumento per favorire il cambiamento, per lanciare messaggi sociali al grande pubblico e per fare sensibilizzazione sui due grandi temi che riguardano le donne, la violenza sulle donne e il tumore al seno. La scultura raffigura due mani unite con al centro un fiore di camomilla. Ed ancora il “Premio Corecom Sanremo 2024”, voluto da Corecom Liguria, dal Consiglio regionale assemblea legislativa della Liguria, dalla Rai e da Agcom, che verrà assegnato in due differenti categorie: alla canzone con il miglior testo sulle tematiche sociali e all’impegno a favore della tutela dei minori in Italia. L’opera consiste in un bassorilievo in argento. Infine, Affidato realizza, per il terzo anno consecutivo, il premio per il “Sanremo Cristian music - Festival della canzone cristiana”, ideato e diretto dal cantautore toscano Fabrizio Venturi, che avrà come conduttori Daniela Fazzolari, Claudio Brachino e Susanna Messaggio. La scultura che verrà assegnata ai vincitori raffigura una croce con chiave di violino. Alla conferenza stampa erano presenti il sindaco del Comune di Crotone Vincenzo Voce, l’assessore del Comune di Crotone Maria Bruni, il presidente di Confindustria Mario Spanò, il presidente di Camera di commercio Crotone, Catanzaro e Vibo Valentia e Confcommercio Calabria Centrale Pietro Falbo, il direttore di Confcommercio Calabria centrale Giovanni Ferrarelli, il presidente di Confcommercio Crotone Antonio Casillo, il presidente di Confartigianato Francesco Pellegrini e il presidente di FenImprese Luca Mancuso.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all news Guarda lo streaming di LaC Tv Ascola LaC Radio
top