Locri, applausi e standing ovation per Mogol: «La canzone è poesia»

VIDEO | Il celebre paroliere ospite del Giugno Locrese ha ripercorso più di 50 anni di storia della musica italiana

107
di Ilario  Balì
30 giugno 2019
11:09

Una serata-evento tra poesia e musica. La cinquantunesima edizione del Giugno Locrese ha ospitato lo spettacolo "Mogol racconta Mogol", una narrazione appassionata del più grande paroliere della canzone italiana, unita alla interpretazione di indimenticabili canzoni eseguite da Monia Angeli alla voce e Stefano Nanni al pianoforte. Mogol non si è lasciato pregare e ha condiviso col nutrito pubblico presente interessanti aneddoti e ricordi, anche intimi, di un percorso artistico lungo più di cinquant’anni.

«Poesia e canzoni fanno parte della stessa materia – ha affermato l’autore – Io sono sempre stato attore delle mie canzoni. Quando le ho scritte non ho mai pensato chi le potesse cantare. Una volta le canzoni le cantavano tutti, e sono convinto che quando un pezzo viene cantato da tutti, significa che è il più bello». Una serata speciale, che vuole essere anche un segnale di rilancio e valorizzazione della cultura di Locri. «Grazie alla sua storia e ai suoi luoghi di interesse artistico e architettonico ci stiamo riuscendo – ha rimarcato l’assessore comunale Anna Sofia - e Locri questa sera ha dato prova di grande maturità».

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio