Magna Graecia film festival, il trionfo di Marco Bocci e la masterclass con Alessandra Mastronardi

VIDEO |I premi sono stati consegnati sul palco del festival allestito nella suggestiva cornice dell’arena del porto di Catanzaro. La giovane attrice protagonista de L'allieva e I cesaroni ha chiuso il ciclo lezioni

31
di Daniela  Amatruda
10 agosto 2020
16:39

A Tor Bella Monaca non piove mai” è la storia di due fratelli che vivono in una periferia romana, un ambiente che spesso viene identificato solo come territorio della criminalità, ma che invece è abitato anche da persone oneste che si impegnano a resistere alla realtà che li circonda. L’opera prima dell’attore Marco Bocci, nel suo esordio da regista, ha convinto la giuria aggiudicandosi la vittoria della XVII edizione del Magna Graecia film festival, la kermesse cinematografica ideata e diretta da Gianvito Casadonte, che si è conclusa a Catanzaro nell’arena del porto. 

La giuria presieduta da Michele Placido e composta dal regista Peter Webber, l'attrice e regista Susy Laude e l'attore Antonio Catania ha assegnato anche altri importanti premi: due riconoscimenti all’attore e regista Marco D’Amore per la migliore regia nel film L’immortale e la migliore sceneggiatura per “Dolcissime” firmato insieme a Francesco Ghiaccio. 

Tutti i premi 

Miglior attore a Phaim Bhuiyan per "Bangla" e migliori attrici ex equo per Carlotta Antonelli per "Bangla" e per le tre protagoniste di "Dolcissime": Giulia Barbuto, Margherita De Francisco e Giulia Fiorellino.

Consegnate anche due Colonne d'Oro alla Carriera, realizzate dal maestro orafo Michele Affidato, al regista inglese Peter Webber e al regista statunitense Abel Ferrara, che si aggiungono alle Colonne d'Oro per le serie tv consegnate all'attore Ronn Moss di “Beautiful” e all'attrice di Fauda, Laëtitia Eïdo. Il Premio “Vigliaturo” per l’attrice Alessandra Mastronardi. 

Masterclass con Alessandra Mastronardi  

Nella giornata conclusiva del festival, è stata la giovane attrice Alessandra Mastronardi a chiudere il ciclo delle masterclass, eventi collaterali che si sono tenuti nel corso di tutta la durata della kermesse con tutti i big che hanno partecipato al Festival. 

In molti la ricordano ancora nel ruolo di Eva Cudicini della fortunata serie televisiva “I cesaroni” che ha dato  inizio alla sua carriera. Altri ancora nei panni di Alice Allevi della serie tv  L’allieva”, un personaggio a cui Alessandra Mastronardi è molto legata: «Alice è cresciuta con me – ha spiegato la Mastronardi – è stato un meraviglioso viaggio poterla interpretare e poterle dare vita. Aspettimao l’uscita della terza stagione, prevista per la fine di settembre».

C’è anche una prestigiosa collaborazione con Woody Allen che l’ha diretta sul set di “To Rome with love” nel percorso cinematografico di Alessandra Mastronardi, che vanta anche la partecipazione tra i protagonisti della serie cult “Romanzo criminale”. Tra i sogni realizzati anche quella di interpretare nel film “life”, girato in America, il ruolo di Anna Maria Pierangeli, moglie di Armando Trovajoli, ma grande amore di James Dean. 

 

L’infanzia a Praia a Mare

Per la Mastronardi la Calabria è legata ai ricordi d’infanzia. Da bambina trascorreva le vacanze a Praia a Mare con la nonna: «Ero piccolina  - ha detto Alessandra Mastronardi – , ma conservo dei ricordi meravigliosi, il mare, il sole, tante cene e momenti indimenticabili con la mia nonna». 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio