A Gizzeria in scena i 'cavalieri delle onde' - VIDEO

Scendono in acqua i rider che si contenderanno il titolo iridato di Kitesurf specialità Idro-Foil. Ai nastri di partenza 62 atleti. Il francese Nocher il campione da battere

di Alessio Bompasso
14 luglio 2016
11:42

Mai così tanti italiani ai nastri di partenza ai campionati del mondo di Kitesurf, specialità “Hydro foil”, in scena fino a domenica a Gizzeria, unica tappa europea di questo spettacolare sport. Uno squadrone pronto a dare battaglia al campione in carica Maxime Nocher, il francese del Principato di Monaco, che lo scorso anno, proprio in Calabria, strappò il titolo iridato. Tredici gli atleti azzurri in acqua. La maggior parte di loro arriva dal Lazio. Sessantadue gli atleti allo start. Cinquantaquattro uomini ed otto donne; il più giovane rider in gara è il quindicenne danese Oliver Hansen.

 

Nella categoria maschile occhi puntati, oltre a Nocher, sull’inglese Oliver Bridge pronto ad insidiare la vetta del mondo al rider d’oltralpe. Tra le donne, osservate speciali Steph Bridge e la russa Elena Kalinina.

 

Dopo le prove generali, spazio alle gare fino a domenica quando a Gizzeria verrà incoronato il nuovo campione. Poi i cavalieri delle onde si sposteranno in Corea e Quatar.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio