Calcio dilettantistico, calciatore del Fuscaldo positivo al Covid: squadra in quarantena

A Botricello non si gioca neppure Fondo Gesù - Aprigliano: «Nessun protocollo anticovid attivato»

33
di Redazione
5 ottobre 2020
13:50

L’intreccio tra covid-19 e calcio continua ancora a preoccupare. Gli ultimi avvenimenti a partire da quanto accaduto in serie A con i 22 positivi (fra giocatori e staff) in casa Genoa, impossibilitata dunque a giocare contro il Torino e la mancata presentazione del Napoli, bloccato dall’Asl, per la sfida contro la Juventus, creano dei preoccupanti precedenti e mettono a rischio il proseguo del calcio italiano.


Anche alle nostre latitudini il coronavirus sta creando non poche preoccupazioni nel mondo del calcio dilettantistico. Di ieri la notizia della quarantena a staff e calciatori dell’AC Amendolara, squadra scesa in campo sabato pomeriggio nella prima giornata di Prima Categoria contro il Fuscaldo. La misura di quarantena è stata assunta dal sindaco della città jonica, Antonello Ciminelli, considerando la positività di un calciatore del Fuscaldo.


Altre 30 ordinanze di quarantena sono state emesse dal sindaco di Fuscaldo, Gianfranco Ramundo, nei confronti di giocatori e staff del Fuscaldo calcio 1973: "La decisione si è resa necessaria, dopo che, un atleta della nostra compagine calcistica, è risultato positivo al Covid-19 – si legge nella nota del primo cittadino - l’ordinanza è ovviamente estesa anche ai contatti esterni alla squadra ed ai familiari del giovane”.


Ma nell’ultimo fine settimana calcistico anche altri episodi hanno “turbato” il mondo dilettantistico. Nel campionato di Serie D è stata rinviata al prossimo 14 ottobre la partita tra il Rende ed il Cittanova, una decisione arrivata a seguito della positività di un giocatore del Gallico Catona, squadra di Eccellenza che aveva sostenuto qualche giorno prima un allenamento congiunto contro il Cittanova. Il Gallico Catona è comunque sceso in campo a Palmi ieri pomeriggio contro la Palmese, solo dopo aver ricevuto l’esito negativo di circa 70 tamponi effettuati a giocatori e staff.

 

Rinviata la partita tra Real Fondo Gesù ed Aprigliano

Ma non finisce qua: in Prima Categoria, ieri pomeriggio è stata rinviata la partita tra Real Fondo Gesù ed Aprigliano sul campo neutro di Botricello. Il motivo? Lo spiega la società dell’Aprigliano in un post apparso poco fa sulla pagina Facebook del club cosentino: «L’arbitro designato (Riccardo Montanaro di Catanzaro ndr), coadiuvato da un delegato della Lega, ha ritenuto di non poter far disputare la partita per gravi criticità del campo da gioco, e perché nessun protocollo anticovid era stato attivato dalla squadra organizzatrice dell’evento, in questo caso il Real Fondo Gesù».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio