Serie C

Catanzaro che spettacolo, in trasferta contro la Fidelis Andria un’altra goleada giallorossa: finale 0-4

VIDEO | Vandeputte (doppietta), Iemmello e Biasci, un ritornello ascoltato diverse volte in questo inizio di stagione. Un nuovo clean sheet allo stadio Degli Ulivi per la formazione calabrese dove ha conquistato altri tre punti che valgono ancora la vetta della classifica del girone C di Lega Pro

65
di Giampaolo Cristofaro
8 ottobre 2022
16:29

L’avversario non era certo dei più temibili però le aquile calabresi danno conferma, della potenza offensiva e della solidità in difesa, anche in terra pugliese contro la Fidelis Andria. Ennesima goleada e un nuovo clean sheet allo stadio Degli Ulivi, dove con un netto 4 a 0 la formazione calabrese ha conquistato altri tre punti che valgono ancora la vetta della classifica del girone C di Lega Pro.

Vandeputte, Iemmello e Biasci, un ritornello ascoltato diverse volte in questo inizio di stagione. Il belga, con una doppietta, apre e chiude le marcature, intermezzato in ordine dal quinto gol di Iemmello e dal sesto di Biasci in campionato. Insomma, la formazione allenata da Vivarini continua a segnare e a dare spettacolo nel torneo in cui sembra avere veramente poche avversarie all’altezza.


Primo tempo

La prima occasione capita ai padroni di casa. Al 5’ Bolsius fa il diavolo a quattro sulla sinistra, entra in area e dalla line di fondo prova un tiro a giro. La palla sfiora il secondo e si perde di poco al lato.

Dopo la sbandata iniziale il Catanzaro si riorganizza e comincia a macinare gioco. Il pressing offensivo porta le Aquile a stazionare costantemente nei pressi dell’area di rigore della Fidelis. In un paio di situazione si rende pericoloso: prima con Biasci che mette una palla forte in mezzo su cui nessun compagno interviene, poi con Vandeputte che colpisce forte al volo ma il tiro è alto. Al 20’, però, dagli sviluppi di un calcio di punizione battuto dalla trequarti, la squadra pugliese va vicina al gol con Dalmazzi che di testa fa la barba al palo.

Alla mezzora il Catanzaro passa in vantaggio. Su una disattenzione a centrocampo della Fidelis, i giallorossi recuperano la sfera che arriva a Iemmello. L’attaccante catanzarese riceve spalle alla porta sulla trequarti, si gira e trova in profondità con un passaggio rasoterra Vandeputte che entra in area e da solo davanti a Zamarion non fallisce: Fidelis Andria-Catanzaro 0-1.

Dopo due minuti azione rapida del Catanzaro in contrattacco e Fidelis scoperta a sinistra del fronte difensivo e allora Iemmello, dopo una prima respinta di Zamarion si ritrova tutto solo a calciare in porta ma Dalmazzi salva tutto sulla linea. Poi la sfera arriva dalle parti di Scognamillo al limite dell’area che conclude di prima intenzione, ma in questo caso il portiere biancoazzurro respinge.

Al 39’ arriva il raddoppio della squadra calabrese. Vandeputte rende il favore a Iemmello per vie centrali, lo Zar si muove sul filo del fuorigioco al limite dell’area, fa un passo e conclude verso la porta: Fidelis Andria-Catanzaro 0-2.

Le aquile calabresi non si fermano e nell’ultimo minuto della prima frazione di gioco segnano la terza rete. Vandeputte dalla destra batte un calcio di punizione forte e teso verso il cuore dell’area di rigore, l’estremo difensore della formazione pugliesi pasticcia in uscita, la palla finisce tra i piedi di Biasci che a porta spalancata gonfia la rete: Fidelis Andria-Catanzaro 0-3. Nell’unico minuto di recupero concesso dall’arbitro, ci sarebbe spazio anche per l’esterno giallorosso Tentardini che defilato sulla sinistra in area di rigore tira a botta sicura, ma in questo caso Zamarion devia in corner.

Secondo tempo

A inizio ripresa i padroni di casa entrano con un altro piglio in campo e per ben due volte provano ad accorciare le distanze. Al 49’ Arrigoni su punizione cerca di sorprendere Fulignati che però è attento e riesce a deviare. Poi Fabriani dal limite su assist di Candellori ci prova d’esterno con la che sfiora l’incrocio dei pali.

Come si poteva presumere, le aquile calabresi abbassano il ritmo e gestiscono. La squadra pugliese prova a trovare spazi che però la difesa del Catanzaro non concede.

La superiorità tecnica e fisica dei giallorossi è evidente e al 74’ segna di nuovo. Vadeputte da dentro l’area, dopo una splendida combine con Bombagi al limite, di punta rasoterra sorprende Zamarion: Fidelis Andria-Catanzaro 0-4.

Nel finale succede poco e dopo tre minuti di recupero concessi dal direttore di gara, Fidelis Andria-Catanzaro termina 0-4.

Il tabellino

Fidelis Andria (4-3-1-2): Zamarion; Fabriani, Milillo, Dalmazzi, Delvino (26’st Mariani); Hadziosmanovic, Arrigoni (37’st Zenelaj), Candellori; Urso (1’st Sipos); Orfei (1’st Djibril), Bolsius (37’st Pavone§9. All. Cudini. A disp: Savini, Graziano, Pinelli, Mercurio, Ciotti, Alba, Tulli, Paolini.
Catanzaro (3-5-2): Fulignati; Martinelli, Brighenti, Scognamillo; Vandeputte, Sounas (21′ st Bombagi), Ghion, Verna (21’st Pontisso), Tentardini (41’st Katseris); Biasci, (1’st Curcio) Iemmello (35’st Cianci). All. Vivarini. A disp: Sala, Chilà, Welbeck, Fazio, Gatti, Mulè, Cinelli.

Arbitro: Mario Saia di Palermo. Assistenti : Nasti – Monaco. Quarto Ufficiale : Madonia.
Ammoniti: Brighenti (C), Scognamillo (C), Biasci (C), Iemmello (C), Arrigoni (F), Delvino (F).

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top