Serie B

Catanzaro-Bari, Aquile implacabili. Prima Vandeputte su punizione e poi il solito Iemmello per il gol del definitivo 2 a 0

La gara sarebbe dovuta iniziare alle 20.30 ma a causa della nebbia si è atteso per partire. La sesta posizione in classifica e i playoff restano ben saldi per i giallorossi che salgono a quota 45 punti

113
di Giampaolo Cristofaro
27 febbraio 2024
20:17

Un gol all’inizio e l’altro nei minuti finali. Il Catanzaro archivia anche la pratica Bari tra le mura amiche del Ceravolo nel match valido per il 27esimo turno di Serie B conclusosi con il risultato di 2 a 0 per le Aquile. La partita è iniziata alle 20.45, con 15 minuti di ritardo rispetto a quanto previsto a causa della fitta nebbia che insisteva sullo stadio. Al quarto minuto di gioco Vandeputte direttamente da calcio di punizione sigla la prima rete, poi Iemmello al 78’ segna il gol che vale la seconda vittoria consecutiva, nonché il sesto risultato utile positivo. La sesta posizione in classifica e i playoff restano ben saldi per i giallorossi che salgono a quota 45 punti. Tutto perfetto in vista dell’importante partita in programma domenica prossima contro il Cosenza.

Catanzaro-Bari: primo tempo

Pian piano sembra diradarsi la fitta nebbia che ha coperto lo stadio Ceravolo nei minuti precedenti all’inizio del match. Gli ospiti partono forte e Lulic, al primo minuto, trovato in area, conclude a due passi da Fulignati, ma l’estremo difensore è attento e riesce a respingere.


Ma il Catanzaro non ci sta e dopo pochi minuti passa in vantaggio. Vandeputte batte forte e preciso un calcio di punizione dal limite, sulla sinistra, direttamente verso la porta difesa da Brenno che si distende ma non può nulla. AL 4’ Catanzaro 1, Bari 0.

Clamoroso al decimo minuto di gioco, giallorossi vicinissimi al raddoppio. Iemmello, sugli sviluppi di un fallo laterale, sempre sulla sinistra, trova il corridoio giusto ed entra in area. Da posizione defilata conclude basso e forte a incrociare, il portiere si distende e devia la palla quel tanto che basta per far terminare la traiettoria sul palo.

Il Bari fa tanto possesso palla mentre un Catanzaro organizzato attende e prova a sfruttare le ripartenze. Proprio quanto accade al 26’, ma la finalizzazione di Sounas, servito da Ambrosino in area, non è delle migliori e la palla vola alta sopra la traversa.

Le Aquile recuperano campo e provano a combinare palla a terra come di consuetudine, ma le azioni offensive risultano sterili e alla mezzora di gioco il risultato resta invariato. Al 32’ nuova occasione per il Catanzaro. Imbucata di Vanderputte per Iemmello con l’estremo difensore biancorosso che con un’uscita rocambolesca evita pericoli.

Tante interruzioni durante i primi 45 minuti e l’arbitro concede tre minuti di recupero. Nulla da segnalare e il primo tempo si conclude con il vantaggio del Catanzaro sul Bari per 1 a 0.

Catanzaro-Bari: secondo tempo

A inizio ripresa ritmi bassi e le occasioni scarseggiano. Al 55’ gli ospiti ci provano direttamente da calcio di punizione con Pucino, ma la conclusione, anche se di poco, è alta.

Il Bari ci prova ma senza riuscirci. I biancorossi tentano in un paio di occasioni delle conclusioni da fuori area che però non impensieriscono Fulignati. Ma al 69’, sugli sviluppi di un corner, dopo una serie di batti e ribatti in area, il capitano del Bari Di Cesare conclude preciso a giro da dentro l’area, ma la palla s’infrange sulla traversa.

La partita continua con il Bari che insiste, mentre il Catanzaro prova a difendere il risultato, ma occasioni pericolose della formazione pugliese al 75’ non se no contano.

Ma le Aquile sono organizzate bene e grazie al solito gioco palla a terra riescono a trovare la via del gol. Un’azione, come dicevamo, gestita magistralmente dagli uomini di Vivarini che combinano bene sulla trequarti e Pompetti trova l’imbucata vincente per Iemmello che scarta Brenno e di destro, in diagonale, al 78' raddoppia. Catanzaro 2, Bari 0.

Nel finale poco da segnalare e dopo 4 minuti di recupero Catanzaro-Bari termina 2 a 0.

Il tabellino

CATANZARO (4-4-2): Fulignati; Situm, Brighenti, Antonini (67' Miranda), Krajnc; Sounas (46' Oliveri), Petriccione (66' Pompetti), Verna (86' Pontisso), Vandeputte; Iemmello, Ambrosino (79' D'Andrea). A disp.: Sala, Borrelli, Brignola, Stoppa, Donnarumma. All. Vivarini.

BARI (3-4-1-2): Brenno; Matino, Di Cesare, Vicari; Pucino, Lulic, Benali (76' Edjouma), Ricci (66' Dorval); Sibilli; Ménez (66' Puscas), Nasti (76' Morachioli). A disp.: Pissardo, Bellomo, Achik, Maiello, Guiebre, Zuzek, Dachille, Acampora. All. Iachini.

Arbitro: Pezzuto di Lecce
Assistenti: Vigile – Votta
IV: Mirabella
VAR: Maggioni
AVAR: Gualtieri

Note - ammoniti 53' Brighenti (C), 64' Di Cesare (B), 72' Vicari (B), 90'+2 Benali (B). Recupero: 3', 4'

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all news Guarda lo streaming di LaC Tv Ascola LaC Radio
top