Discriminazione territoriale

«Commisso terun», a Bergamo cori contro il presidente calabrese della Fiorentina

L'episodio durante la partita contro l'Atalanta. Dura la reazione della società viola: «Siamo disgustati, non solo deve intervenire la Lega ma anche il Coni ed il Governo»

310
di Redazione
3 ottobre 2022
08:29
Rocco Commisso
Rocco Commisso

«Oggi abbiamo assistito ad un episodio vergognoso, non da parte di un singolo individuato ma di tutta una curva. Non solo deve intervenire la Lega ma anche il Coni e il Governo». Lo ha dichiarato il direttore generale della Fiorentina Joe Barone, dopo i cori razzisti intonati da alcuni tifosi dell'Atalanta, durante la partita a Bergamo, all'indirizzo del presidente viola Rocco Commisso.

"Commisso terun" il coro alzatosi dalla curva, con riferimento all'imprenditore italo-americano originario di Marina di Gioiosa Jonica, presente ieri al Gewiss Stadium.


Dura la reazione della Fiorentina, che ha diffuso un comunicato stampa a firma del dg Barone. «Noi abbiamo combattuto il razzismo in America ed oggi qui in Italia subiamo una situazione inaccettabile - si legge -. Non solo deve intervenire la Lega ma anche il Coni ed il Governo. Siamo disgustati e ci aspettiamo delle misure severe. L’attenzione deve essere a livello mondiale,  non si può più fare finta di nulla».

Un episodio, quello di ieri durante Atalanta-Fiorentina a Bergamo, che si aggiunge a quanto accaduto il giorno prima a Modena, dove durante la partita con la Reggina sono stati esposti striscioni offensivi nei confronti dei calabresi.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top