Coppa Italia, il Cosenza non sfigura ma il Parma passa il turno: finisce 2-1

I rossoblù escono al quarto turno perdendo contro gli emiliani. La squadra di Occhiuzzi gioca bene e sfiora anche il colpaccio

18
di Francesco Spina
25 novembre 2020
16:28

Nel quarto turno di Coppa Italia il Cosenza respira l’aria della Serie A al “Tardini” di Parma. I rossoblù non sfigurano ma a passare il turno sono i ducali che agli ottavi affronteranno la Lazio. 

La cronaca 

Il Parma inizia bene e prova subito a schiacciare i lupi nella propria metà campo. Il Cosenza però non si lascia intimorire e cerca di giocare senza timori. All’11 i padroni di casa ci provano dalla distanza, il tiro di Cornelius è però è deviato in angolo da Falcone.


Vantaggio del Parma

I ducali premono alla ricerca del gol del vantaggio e lo trovano al 13’: a centrocampo perde palla Kone, il Parma in contropiede con Brugman che mette un pallone in mezzo sul quale dopo una serie di rimpalli si avventa l’argentino Brunetta. Piatto destro e gol.
Nonostante lo svantaggio, il Cosenza non si perde d’animo e cerca con Sacko la strada per il pareggio: l’attaccante si lancia da solo centralmente ma la difesa dei gialloblù riesce a recuperare. Al 19’ è ancora uno scatenato Brunetta ad andare alla conclusione: il giocatore del Parma approfitta di un errore di Corsi e va al tiro. Conclusione potente ma centrale che trova la pronta risposta di Wladimiro Falcone.

Il lupi non demeritano 

Nei primi venti minuti il Cosenza gioca bene soprattutto nella parte mediana del campo ma è impalpabile in avanti, con Petre che non riesce ad entrare nel gioco dei rossoblù.
Il rumeno si fa vivo per la prima volta al 21’ ma la conclusione, sul suggerimento di Kone, è da dimenticare. Al 22’ il Parma cerca il raddoppio con Cornelius che va al tiro dal limite dell’area: pallone deviato in angolo dalla difesa cosentina.
Il Cosenza prova alza il proprio baricentro e Petre al 25’ conquista un calcio di punizione dal limite: il tiro dello stesso rumeno viene deviato dalla barriera dei crociati in angolo. Dagli sviluppi del corner occasione per Tiritiello ma pallone fuori. Alla mezz’ora ancora Cosenza ed è Kone ad andare alla conclusione dal limite: sfera in angolo. Il Cosenza cerca di rimanere negli ultimi venti metri approfittando di un calo di ritmo nel gioco del Parma. Al 34’ è ancora la squadra di Occhiuzzi pericolosa: Tiritiello in acrobazia ma anche in questo caso la mira non è delle migliori.

Pareggio dei lupi

Il Cosenza macina gioco e mette in difficoltà il Parma. Al 38’ i lupi trovano il meritato gol del pareggio: Kone apre sulla destra per Devid Bouah, traversone in mezzo sul quale arriva il piato destro di capitan Corsi. Sepe bucato e gol del pari.

Immediato controsorpasso

La risposta della squadra di casa è immediata e dopo appena un minuto il Parma si riporta in vantaggio: traversone dai trenta metri per i ducali e palla verso Brunetta, difesa del Cosenza impreparata e gol del 2 - 1 dell’argentino. Cosenza ingenuo e primo tempo che termina con il vantaggio della squadra allenata da Liverani.

Secondo tempo

Inizia subito bene il Cosenza con Bouah che ha la palla per il pareggio: sul traversone di Corsi il tiro dell’ex Roma è pessimo ed il pallone finisce fuori. Al 52’ è sempre Brunetta ad impensierire la difesa del Cosenza: azione sulla destra e tiro in diagonale che esce di poco. Il Cosenza è vivo ed al 58’ dagli sviluppo di un calcio d’angolo Tiritiello ci prova con un destro di prima intenzione: pallone alto.
Al 62’ azione avvolgente del Parma: il pallone arriva sulla linea di fondo a Cornelius che colpisce di testa e serve Brunetta, il tiro finisce alto con Falcone che tira un sospiro di sollievo.

Sacko si divora il pari

Al 70’ colossale occasione per il Cosenza con Sacko che lanciato in contropiede si ritrova da solo davanti a Sepe: l’attaccante dei lupi potrebbe dribblare il portiere o tentare il piazzato ma preferisce tentare lo scavetto con il destro. Decisione azzardata e sbagliata, ne esce infatti fuori un passaggio per l’estremo difensore del Parma. Il Cosenza non molla e ci prova molto in ripartenza. 

Nel finale Parma pericoloso

La squadra di Occhiuzzi vuole il gol del pari ed al 79’ il pallone diretta a Ba viene intercettato con le mani da un difensore del Parma in piena area di rigore: proteste del Cosenza ma l’arbitro lascia continuare. Al 80’ ed all’85’ è Nicolussi Caviglia pericoloso ma prima la mira poi una deviazione in angolo di Bruccini evitano il terzo gol del Parma. Nel recupero Falcone salva la sua porta dal tiro di Camara lanciato in contropiede. Finisce qui: Passa il Parma ma che bel Cosenza. Ora per i lupi testa al campionato ed all'impegno di domenica sera contro la Salernitana

Il Tabellino

Parma (4-3-1-2): Sepe; Busi (59' Gagliolo), Iacoponi, Osorio, Ricci; Nicolussi Caviglia, Brugman (59' Scozzarella), Kurtic, Brunetta (73’ Camara); Karamoh, Cornelius (73’ Adorante). A disposizione: Colombi, Scozzarella, Gagliolo, Grassi, Dezi, Cyprien, Sohm, Bruno Alves, Inglese, Carriero. Allenatore: Liverani
Cosenza (3-4-1-2): Falcone; Tiritiello, Idda, Schiavi; Sciaudone (53' Bruccini) Ba, Bouah (74’Sueva), Corsi (64’Vera); Kone (54' Bahlouli), Petre (74’ Baez), Sacko. A disposizione: Matosevic, Bahlouli, Carretta, Legittimo, Borrelli, Bruccini, Bittante, Florenzi, Petrucci. Allenatore: Occhiuzzi
Arbitro: Giacomo Camplone di Pescara
Marcatori: 13' Brunetta (P), 38' Corsi (C), 39' Brunetta (P)
Note: Partita a porte chiuse. Ammoniti: Iacoponi (P), Kone, Schiavi (C). Recupero: 2’pt;

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top