Coronavirus, mascherina obbligatoria anche per l'attività motoria all’aperto

Lo precisa il Viminale con una circolare. Ad essere esenti solo coloro che praticano sport, mentre chi fa una semplice camminata dovrà usare il dispositivo di protezione

340
di Redazione
11 ottobre 2020
15:46

Anche chi fa attività motoria all'aperto dovrà indossare obbligatoriamente la mascherina. Lo scrive il Viminale in una circolare firmata nella serata di ieri dal capo di Gabinetto Bruno Frattasi con la quale vengono dati dei chiarimenti ai prefetti sul decreto legge approvato il 7 ottobre scorso.

 

La disposizione che prevede l'uso della mascherina «esenta dall'obbligo di utilizzo - scrive Frattasi - solo coloro che abbiano in corso l'attività sportiva e non quella motoria, non esonerata, invece, dall'obbligo in questione». Nelle bozze del decreto circolate nei giorni scorsi era scritto che dall'obbligo di utilizzare la mascherina erano esentati «i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva o motoria» ma nel testo pubblicato in Gazzetta l'esenzione è rimasta solo per coloro che fanno attività sportiva.

 

Sul sito del ministero della Salute si legge che l’attività motoria è sostanzialmente l’attività fisica, ossia «qualunque movimento determinato dal sistema muscolo-scheletrico che si traduce in un dispendio energetico superiore a quello delle condizioni di riposo». Vi rientrano dunque anche le semplici camminate.  L’attività sportiva, invece, «comprende situazioni competitive strutturate e sottoposte a regole ben precise».

 

Chi fa jogging o footing non deve indossare la mascherina, precisa ancora il Viminale. Per attività motoria, sottolinea il ministero, «deve intendersi la mera passeggiata e non la corsa, anche quella svolta con finalità amatoriali, in quanto riconducibile ad attività sportiva». Quindi, conclude, «jogging e footing potranno continuare a svolgersi senza obbligo di mascherina».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio