Calcio Calabria

Cosenza, Pandolfi decide il test col Rende. Zaffaroni: «Carraro e Palmiero insieme»

I rossoblù sprecano tante occasioni contro un coriaceo Rende. Da rodare l’utilizzo del doppio regista. Bene Pandolfi, Situm e Sy

5
di Antonio Clausi
5 settembre 2021
20:38
Mario Situm in azione
Mario Situm in azione

Si è alzato, parzialmente, il sipario sul Cosenza di Zaffaroni. Il tecnico rossoblù nell’amichevole contro il Rende ha schierato tutti gli effettivi a sua disposizione. Ha manifestato da subito l’intenzione di creare il giusto affiatamento tra Palmiero e Carraro. Due registi, due uomini di geometria, con il secondo destinato ad agire da interno destro. Il campo oggi ha suggerito questo, con l’ex Perugia che ha ciccato due buoni palloni serviti a centro area da Sy e colpito un palo nel secondo tempo. A sette giorni dalla gara dal Vicenza e in un test con i vicini di casa biancorossi c’è da premiare la volontà. Alla lunga, tuttavia, certi errori non saranno tollerati. «Sono due elementi validi e quindi possono giocare insieme - ha tagliato corto il tecnico -. Dal punto di vista tattico ancora ci stiamo conoscendo, però sono bravi e, in un determinato contesto, ci sono le premesse affinché coesistano».

Caso in coppia con Gori

Con Millico ancora fermo ai box insieme ad Anderson, Matosevic, Sueva e Florenzi, è toccato a Caso agire al fianco di Gori. L’ex Genoa ha svariato su tutto il fronte offensivo cercando il varco giusto per colpire a rete. Il compagno di reparto c’è andato vicino, ma Mirabelli ha salvato sulla linea un gol fatto. Bene le corsie laterali con Situm a destra, un po’ meno la difesa che deve oliare i meccanismi. Mosciaro, Abbey e Boito non hanno concluso in porta, però fino al limite dell’area talvolta sgusciavano via pericolosamente. Al riposo lo 0-0, nonostante le occasioni per i padroni di casa, non era ancora stato rotto.


Pandolfi, che voglia

Nella ripresa spazio a Pandolfi, alla fine risultato il match-winner. Ha mostrato cattiveria, fame e voglia di catturare l’attenzione. Ha anche peccato di egoismo quando ha scelto il tiro a giro anziché l’assist. Ma è un attaccante e tale vizio è congenito a molti suoi colleghi. Contro il Vicenza, Millico permettendo, si candida in automatico per un ballottaggio sulla prima linea. Chiusura dedicata a Gerbo e Bittante, entrambi tornati in campo dopo una lunga assenza. Una notizia positiva in vista di una stagione che si annuncia tanto avvincente quanto difficile.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top