Calcio Calabria

Cosenza, Zaffaroni fa la conta degli infortunati: «Sarà un derby di lotta»

VIDEO | Quattro assenti certi, da valutare anche Anderson e Bittante. Il tecnico: «Non ci saranno cambi tattici. Mercato? Ora è difficile»

5
di Antonio Clausi
4 novembre 2021
17:46

Il Cosenza non si approccia nel migliore dei modi al derby con la Reggina. In casa rossoblù l’infermeria è molto popolata e, alle defezioni certe, si aggiungono anche posizioni borderline. Le ha svelate il tecnico Marco Zaffaroni in conferenza stampa oggi pomeriggio. «Come noto non faremo affidamento su Vaisanen, Boultam, Eyango e Tiritiello. Restano da valutare anche Anderson e Bittante». Specialmente il secondo sarebbe una perdita pesante che innescherebbe un meccanismo a catena.

La probabile formazione

Difficile che Corsi, pertanto, prenda posto nei tre dietro. Più probabile che venga tenuto in caldo per essere sfruttato sull’out mancino. Per completare il pacchetto arretrato a protezione di Vigorito prende quota la candidatura di Venturi. È un testa a testa con Minelli: i due si giocano l’ultima maglia disponibile considerato che Rigione e Pirrello partiranno dal 1’. A centrocampo tornerà Florenzi in mediana insieme a Carraro e Palmiero, con Situm a fare sue giù lungo la corsia destra. In attacco, infine, Caso e Gori sono insidiati da Millico.


Un derby insidioso

«Abbiamo avuto poco tempo per pensare a Cosenza-Reggina - spiega Zaffaroni - ma ovviamente sappiamo che è una partita molto sentita da tutto l’ambiente. Dobbiamo ricaricare le energie e provare a scendere in campo con grande carica agonistica. Ho chiesto di controbattere colpo su colpo, al di là di chi andrà in campo. Non penso che ci possano essere cambi tattici: troppo pochi allenamenti a disposizione. Siamo una squadra che non ha ancora una sua piena identità e rischieremmo di fare confusione». Chiusura dedicata ad una battuta sul mercato. «Non ne abbiamo parlato con il direttore. Intervenire ora è difficile perché servirebbe gente già pronta».

Coreografie sugli spalti

Domani sera, fischio d’inizio alle 20.30, ci sarà anche il primo cittadino di Cosenza Franz Caruso sugli spalti. Prenderà posto di fianco al sindaco di Reggio Calabria Falcomatà lanciando un segnale distensivo alle due tifoserie. Insieme si gusteranno le coreografie della Curva Sud e della Curva Nord.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top