Eccellenza, a rischio il futuro della Bovalinese: «Strutture inadeguate per il calcio»

La società reggina ha diffuso un comunicato dove sembra decisa a mollare: «L’impossibilità di disporre di un adeguato impianto sportivo non consente di garantire la partecipazione al campionato»

7
di Redazione
2 luglio 2021
13:19
Il Cartisano di Bovalino
Il Cartisano di Bovalino

In vista della stagione 2021/2022 arriva un comunicato che fa preoccupare i tifosi amaranto della Bovalinese. La società reggina avrebbe infatti deciso di non partecipare al prossimo campionato di Eccellenza. Una decisione dettata soprattutto dalle carenze dal punto di vista dell'impianto sportivo del "Cartisano", sia strutturalmente che per quanto riguarda il terreno di gioco, ancora in terra battuta, ma anche dalla mancanza di sponsor. 

«La Asd Bovalinese 1911, con grande rammarico, informa la tifoseria e tutti gli sportivi che la società non è in grado di garantire la partecipazione al prossimo campionato di eccellenza (stagione sportiva 2021/2022)», inizia così il comunicato della società reggina. «I problemi di natura logistica, infatti, persistono ancora. L’impossibilità di disporre di un’adeguata struttura sportiva, addirittura allo stato attuale fatiscente, non consente alla società di garantire una dignitosa partecipazione al massimo campionato dilettantistico regionale». 


I problemi economici

«Senza gli incassi derivanti dalla vendita dei biglietti e i contratti pubblicitari con le aziende della città – le quali, evidentemente, non hanno interesse a investire in sponsorizzazioni senza avere alcun ritorno in termini di visibilità – è praticamente impossibile pianificare qualsivoglia progetto di lungo respiro». Ed ancora: «Lo svolgimento del campionato di Eccellenza e la partecipazione ai campionati giovanili implica un esborso notevole di denaro, che non può essere sostenuto se alla società, di fatto è preclusa la possibilità di realizzare introiti. Da anni, ormai, nel bilancio della Asd Bovalinese 1911 la quasi totalità delle entrate è rappresentata dai conferimenti dei soci».

I problemi legati al terreno di gioco 

«A ciò si aggiunga il fatto che molti calciatori, con sempre maggiore frequenza, si rifiutano di venire a giocare a Bovalino proprio a causa delle condizioni del terreno di gioco che, spesso, è causa di infortuni e affaticamenti muscolari. In assenza di una struttura sportiva adeguata - contina il comunicato - è impossibile potenziare adeguatamente il settore giovanile, come fanno tutte le compagini che militano nel campionato di Eccellenza e ciò, oltre a risultare fortemente penalizzante sotto il profilo sportivo, è devastante sotto il profilo educativo e sociale».

In conclusione: «La società in questi anni, con enormi sacrifici, ha cercato di ovviare alle problematiche descritte, ma il peggiorare delle condizioni di praticabilità del “Lollò Cartisano” e l’impossibilità di poter trovare soluzioni alternative hanno reso inevitabile questa sofferta decisione. Nei prossimi giorni, la dirigenza chiederà un incontro all’Amministrazione comunale al fine di poter trovare una soluzione condivisa in grado, si spera, di salvare una gloriosa società che vanta ben 110 anni di storia.Qualora l’Amministrazione comunale riuscisse a trovare una soluzione alle problematiche sopra esposte rendendo disponibile una struttura sportiva adeguata, l'Asd Bovalinese 1911, in tutte le sue componenti, garantirà immediatamente la partecipazione al prossimo campionato di Eccellenza allestendo una squadra all'altezza della sua storia sportiva».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top