German Denis e Andrea Tiritiello, il bomber ritrovato e quello improvvisato

VIDEO | L'argentino degli amaranto è tornato al gol contro il Brescia dopo un avvio di campionato negativo con due rigori sbagliati. Per il difensore del Cosenza il gol sta diventando quasi un vizio, contro il Vicenza il secondo in 7 presenze

13
di Francesco Spina
8 dicembre 2020
14:37

La decima giornata del campionato di Serie B è stata tutto sommato positiva per le due calabresi. La Reggina è tornata alla vittoria, battendo il Brescia per 2-0,mentre il Cosenza è tornato con un punto dalla trasferta in casa del Vicenza.


La vittoria degli amaranto è arrivata dopo ben 4 sconfitte consecutive in campionato ed ha portato 3 punti importanti per la classifica, il morale ed anche per la panchina traballante di mister Toscano. Il Cosenza di Occhiuzzi, dopo aver iniziato bene la sfida contro il Vicenza, era passato in svantaggio, con il gol messo a segno da Meggiorini: i rossoblù, però, non muoiono mai e nel finale la rete del pari che ha portato a quota 6 i segni ics in stagione. Una sorta di “pareggite” per i lupi che comunque stanno dimostrando di avere tante qualità: mancano però i gol degli attaccanti.



I calciatori simbolo della decima giornata sono due: German Denis per la Reggina e Andrea Tiritiello per il Cosenza.
L’argentino degli amaranto è un bomber ritrovato: dopo un avvio di stagione da dimenticare, con due rigori sbagliati contro Cosenza (complice la super parata di Falcone) e Spal, nella partita contro il Brescia, “El Tanque” ha ritrovato la gioia del gol, grazie ad uno splendido calcio di punizione. Un emozione, che, anche a 39 anni, rappresenta per un attaccante il pane quotidiano e l’antidoto giusto per ogni periodo negativo.

 

Accolto come una star a Reggio Calabria nella passata stagione, German Denis è stato tra i protagonisti del salto di categoria. Un bomber che ha avuto la possibilità in passato di essere tra i protagonisti a suon di gol anche in Serie A: tra Udinese, Napoli e Atalanta, l’attaccante ha gonfiato la rete in 73 occasioni.


Andrea Tiritiello, da Portoferraio, sull’Isola d’Elba, di mestiere fa il difensore, ma in questa stagione si sta spesso improvvisando bomber di razza, per la gioia del Cosenza. Per Tiritiello sono due i centri messi a segno finora con la maglia rossoblù in 7 presenze: al 94’ di Spal – Cosenza e a quattro minuti dal termine di Vicenza – Cosenza. Reti importanti arrivate in “zona Tiritiello”, che hanno regalato alla squadra della Città Bruzia, due punti ma soprattutto una grande carica di adrenalina che fa bene al morale.


Una curiosità. Nella stagione 2014/2015, mentre Denis segnava con l’Atalanta in Serie A (8 gol in campionato), Andrea Tiritiello, segnò il suo primo gol nei dilettanti con il suo Poggibonsi: la rete dell’1-1 sul campo del Villabiagio. Un gol che guarda caso arrivò nei minuti finali, anche se del primo tempo, ma comunque sempre in “zona Tiritiello”. Per Occhiuzzi una nota positiva, per i tifosi del Cosenza, invece, la gioia di poter anche innalzare il coro: "se saltello segna Tiritiello".

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top