Calcio Calabria

Il Catanzaro supera l’Avellino ai rigori e va ai quarti di Coppa Italia: match pieno di emozioni con 3 gol per parte

VIDEO | Non sono bastati neanche 120 minuti per decidere la gara. I giallorossi si sono visti recuperare per ben due volte durante i tempi regolamentari e una nei supplementari. Decisivo il penalty di Gatti

88
di Giampaolo Cristofaro
16 novembre 2022
19:58

Il Catanzaro va ai quarti di Coppa Italia di Serie C. Non sono bastati neanche 120 minuti per decidere il match, i giallorossi si sono visti recuperare per ben due volte durante i tempi regolamentari e una nei supplementari: finale 3-3. Ma alla roulette dei rigori, il penalty di Gatti è decisivo per passare il turno.

Catanzaro-Avellino: primo tempo

Primo squillo del Catanzaro al terzo minuto di gioco. Cinelli, da solo in mezzo all’area, servito dalla bandierina da Vandeputte ci prova di piatto ma il portiere biancoverde è attento e blocca.


Al 16’ aquile avanti. Iemmello e Vandeputte combinano sulla sinistra, uno due e la palla torna al numero 9 giallorosso che si fa trovare pronto al centro dell’area di rigore e di punta, con un colpo quasi da futsal, gonfia la rete: Catanzaro-Avellino 1 a 0.

Non proprio un primo tempo pieno di emozioni. Il Catanzaro dopo la marcatura si abbassa e gestisce il possesso provando il colpo attraverso ripartenze e lanci lunghi. Mentre l’Avellino, nelle poche occasioni che gli capitano, non riesce a impensierire la retroguardia giallorossa.

Ma agli sgoccioli della prima frazione di gioco l’Avellino pareggia. Kanoute, defilato sulla sinistra, dal limite, lascia partire un tiro a giro verso il palo opposto sul quale Sala non può nulla e la palla finisce sotto il sette: al 45’ Catanzaro-Avellino 1-1. Dopo un minuto di recupero le due squadre rientrano negli spogliatoi.

Catanzaro-Avellino: secondo tempo

A inizio ripresa mister Vivarini sorprende tutti provando l’attacco a tre punte. Biasci sostituisce Vandeutte. E, dopo neanche due minuti, proprio il nuovo innesto va a segnare la seconda rete giallorossa. Welbeck pennella dalla trequarti un cross morbido sul secondo palo, torre di Iemmello per il 28 giallorosso lasciato colpevolmente solo in area che da due passi insacca nella porta sguarnita.

Inizio secondo tempo scoppiettante. Al 50’ pareggio immediato dell’Avellino. Errore sulla trequarti del Catanzaro con Murano che entra in area, attua una finta a disorientare il marcatore e conclude di precisione a sulla sinistra del portiere giallorosso.

La ripresa prosegue a ritmi alti. Occasioni da entrambe le parti. All’80 situazione offensiva clamorosa per il Catanzaro. Angolo dalla destra di Pontisso, Cianci stacca bene di testa ma la palla finisce sulla traversa e la difesa ospite si salva. Risponde Trotta poco dopo che in area da posizione defilata calcia di poco al lato.

I novanta minuti non bastano si va ai tempi supplementari.

Catanzaro-Avellino: tempi supplementari

Biasci firma la doppietta personale al minuto 12 del primo tempo dei tempi supplementari. Imbucata a sinistra per il cross basso dal fondo verso il centro dell’area di Katseris dove libero da marcatura il giocatore colpisce da due passi sotto la traversa.

Ma l’Avellino non ci sta e per la terza volta riporta il match in equilibrio. All’11’ del secondo tempo supplementare spunto di Kanouté che in area dal fondo mette un traversone a mezza altezza per Cesarini che è lesto a colpire con il petto da due passi e battere Sala. 

Non c'è più tempo: la partita sarà decisa ai calci di rigore.

Catanzaro-Avellino: i rigori

Il primo a presentarsi sul dischetto per il Catanzaro è Pontisso ma Forte para. Poi Trotta per l’Avellino: portiere da una parte palla dall’altra. Biasci invece segna il secondo rigore per i giallorossi. Si rimane in parità, Franco spedisce la palla alta sopra la traversa per gli irpini. Poi Cianci tira centrale e segna il rigore che vale il momentaneo vantaggio per le aquile che però viene subito agguantato dai biancoverdi grazie alla marcatura di Maisto. Welbeck segna per il Catanzaro, mentre Tito la manda in curva e Gatti ha il compito di calciare il penalty decisivo. Il numero 44 giallorosso segna e manda ai quarti il Catanzaro.

Catanzaro Avellino: il tabellino

CATANZARO-AVELLINO 7-5 DCR (3-3 dopo i supplementari)

CATANZARO (3-5-2) : Sala; Mulè, Brighenti (1’st Megna), Gatti; Katseris, Pontisso, Cinelli, Welbeck, Vandeputte (1’st Biasci); Iemmello (17’st Scavone), Cianci. All. Vivarini. A disp: Fulignati, Rizzuto, Lombardi, Ozawje, Rizzo, Belpanno, Tedesco, Russi, Maltese

AVELLINO (4-3-3) : Forte; Auriletto (1’st Scognamiglio), Moretti, Ricciardi (20’st Sbraga), Rizzo; Maisto, Matera, Micovschi (14’st Casarini); Kanoute, Trotta, Murano. All. Rastelli. A disp: Pane, Pizzella, Tito, Franco, Gambale, Russo, Ceccarelli, Guadagni.

ARBITRO: Luca Cherchi della sezione di Carbonia.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top