Serie B

Il Cosenza a Vicenza conquista un punto col minimo sforzo: risultato finale 0-0

VIDEO | Partita brutta, dove i rossoblù però creano due occasioni per sbancare il Menti. Il pareggio è un brodino riscaldato che però tiene a distanza i biancorossi

2
di Antonio Clausi
12 febbraio 2022
16:21

Vicenza-Cosenza è stata una partita brutta. Un match tra due squadre che, per quanto visto in campo, giustamente annaspano nei bassifondi della classifica. Lo 0-0, per ciò che può valere, serve paradossalmente più ai calabresi ch tengono a distanza i biancorossi e muovono ancora la classifica. A piccoli passi, ma la muovono. Nulla di che essere soddisfatti, sia chiaro.

Vicenza a trazione anteriore

Alla lettura delle formazioni la sorpresa è l’esclusione di Situm dall’undici titolare. Giocano dall’inizio l’ex Di Pardo a destra e Liotti a sinistra. In porta confermato Matosevic, così come il tandem Laura-Caso. Brocchi va all-in: è 4-2-3-1 con Diaw, Ranocchia e Da Cruz a supporto dell’esperto Meggiorini. Per venti minuti vince la tensione, nessuna occasione pericolosa, nessuna iniziativa degna di nota. Poi Da Cruz batte una punizione tagliata, Meggiorini prolunga di testa, ma Pasini non arriva sulla sfera: questione di centimetri. Alla mezzora Meggiorini di sinistro chiama Matosevic al volo plastico. E’ un buon intervento, meno miracoloso di quello con cui Contini nega il vantaggio al Cosenza a margine di una deviazione di Caso su tiro di Palmiero.


Che occasione Laura

Nella ripresa Occhiuzzi si gioca subito la carta Larrivey. “El Bati” entra al posto di Caso, con Voca che contestualmente sostituisce uno spento Boultam. Laura all’11’ ha il pallone dell’1-0 dopo una discesa fantastica di Kongolo. Il francese, però, spara in bocca al portiere avversario dilapidando una chance clamorosa. Il Vicenza non è in grado di fare male, è spuntato in attacco e dietro lascia autostrade. Brocchi non incide con i cambi e il Cosenza nel finale sfiora il blitz con il minimo sforzo. Laura si procura un rigore revocato dal Var, poi Voca per due volte non ha la freddezza necessaria. Finisce a reti inviolate, ma i Lupi possono recriminare un po’ di più.

Il tabellino

VICENZA (4-2-3-1): Contini; Bruscagin (38’ st Cavion), Pasini, De Maio, Crecco; Bikel, Zonta (24’ st Boli); Diaw, Ranocchia, Da Cruz; Meggiorini (17’ st Teodorczyk). A disp.: Grandi, Giacomelli, Padella, Brosco, Dalmonte, Mancini, Sandon, Djibril, Lukaku. All.: Brocchi
COSENZA (3-5-2): Matosevic; Hristov, Rigione, Vaisanen; Di Pardo (38’ pt Situm), Kongolo, Palmiero (28’ st Florenzi), Boultam (1’ st Voca), Liotti (34’ st Bittante); Laura, Caso (1’ st Larrivey). A disp.:Sarri, Vigorito, Pandolfi, Venturi, Pirrello, Millico, Camporese. All.: Occhiuzzi
ARBITRO: Maggioni di Lecco
MARCATORI: -
NOTE: Spettatori circa 3500 con rappresentanza ospite. Espulsi: -. Ammoniti: De Maio (V), Larrivey (C), Matosevic (C), Bikel (V), Cavion (V). Angoli: 8-5 per il Vicenza. Recupero: 1’ pt - 7’ st

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top