Calcio Calabria

Il Cosenza non sfonda, ma fa progressi: con il Brescia è 0-0

Impatto positivo di Laura, Kongolo e Voca. I rossoblù hanno messo in difficoltà i biancazzurri. Un rosso a testa: espulsi Adorni e Ndoj

13
di Antonio Clausi
5 febbraio 2022
16:08

Il calciomercato sembra aver dato una verve differente al Cosenza che coglie un solo punto contro il Brescia, ma dimostra di lavorare per cambiare registro. Per larghi tratti del primo tempo i padroni di casa hanno messo in grande difficoltà la quotata compagine del patron Cellino, a cui lo 0-0 in fin dei conti sta anche bene.

Tre volti nuovi in campo

Occhiuzzi dà fiducia a tre volti nuovi, facendo però accomodare inizialmente in panchina Larrivey. Nel 3-5-2 che disegna il tecnico rossoblù, a centrocampo giocano Kongolo e Ndoj (ex dal dente troppo avvelenato) ai lati di Palmiero. Davanti, con Caso, c’è invece Laura. Pippo Inzaghi risponde con grande estro sulla prima linea: Akè, Leris e Tramoni.


Un rosso per parte

Laura fa vedere subito di che pasta è fatto. Dopo cinque minuti scappa via ad Adorni che lo stende prima dell’ingresso in area: cartellino rosso senza appello e Brescia in inferiorità. A seguire brucia Pajac e apparecchia dalla parte opposta per Liotti, che però fallisce clamorosamente il vantaggio. Inzaghi per porre rimedio all’approccio shock dei suoi leva Bertagnoli per Mangraviti: è 4-4-1. La partita la fa ovviamente il Cosenza: clamorose le occasioni dello stesso centravanti francese e di Ndoj. Dalla parte opposta Akè due volte spaventa Matosevic. Al 33’ la foga di Ndoj viene punita con un secondo giallo che, rivisto al monitor, non aveva ragione di esistere. Il Var non interviene e gli ospiti iniziano a guadagnare metri. Nello spogliatoio si rientra sullo 0-0.

Matosevic salva su Palacio

La ripresa inizia con Moreo al posto di Akè e con Van de Looi che centra la traversa al primo affondo dei lombardi. Le squadre badano a non prenderle e i Lupi si affidano più che altro alle ripartenze. Entrano Di Pardo (bene), Voca e Larrivey. E’ Matosevic, però, a salvare Occhiuzzi quando Palacio aveva trovato il pertugio giusto. 

Il tabellino di Cosenza-Brescia

COSENZA (3-5-2): Matosevic; Hristov, Rigione, Vaisanen; Situm, Kongolo (21’ st Voca), Palmiero (21’ st Carraro), Ndoj, Liotti (7’ st Di Pardo); Caso (35’ st Boultam), Laura (36’ st Larrivey). A disp.: Sarri, Camporese, Tiritiello, Bittante, Sy, Florenzi, Pandolfi. All.: Occhiuzzi
BRESCIA (4-3-2-1): Joronen; Sabelli, Cistana, Adorni, Pjac; Bertagnoli (8’ st Mangraviti), Van De Looi (35’ st Jagiello), Bisoli; Ayé (1’ st Moreo), Leris (35’ st Proia); Tramoni (21’ st Palacio). A disp.: Andreacci, Karacic, Huard, Papetti, AndreolI, Behrami, Bajic. All.: Inzaghi.
ARBITRO: Aureliano di Bologna
NOTE: Presenti 1.649 spettatori di cui 77 ospiti (Incasso di € 11.580). Espulsi al 5’ pt Adorni (B) per condotta antisportiva e al 33’ pt Ndoj (C) per doppia ammonizione. Ammoniti: Caso (C), Proia (B), Carraro (C). Angoli: 5-5. Recupero: 2’ pt - 5’ st

 

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top