Addio a Mondonico, fece grandi Torino e Atalanta ma allenò anche il Cosenza

Il cordoglio del club silano che l’allenatore guidò tra il 2001 ed il 2003. Si è spento a 71 anni dopo una lunga battaglia contro un tumore

di Alessio Bompasso
29 marzo 2018
12:12

A Cosenza lo ricordano tutti. Emiliano Mondonico ha scritto pagine importanti del calcio anche in Calabria, sponda rossoblu. Se n’è andato all’età di 71 anni dopo una lunga battaglia contro un tumore. In riva al Crati ha guidato i lupi tra il 2001 ed il 2003. Era in panchina con il Torino quando, invece, a Reggio Calabria la Reggina festeggiò la sua prima promozione in Serie A con la vittoria proprio sui granata.

 


Il cordoglio del Cosenza Calcio

«La Società Cosenza Calcio esprime, in tutte le proprie componenti, il più sentito cordoglio per la scomparsa di Emiliano Mondonico, venuto a mancare questa mattina al termine di una lunga battaglia contro un cattivo male che lo affliggeva ormai da tempo. La panchina del San Vito – ‘Marulla’ ha avuto l’onore di ospitare Mondo, come veniva affettuosamente chiamato, a cavallo tra le stagioni 2001/’02 e 2002/’03: signore del calcio ed icona di una sport ormai andato, Mondonico è la perfetta rappresentazione di un calcio genuino che non esiste più. Tornato a Cosenza nel 2013 per il ‘Festival delle Invasioni’, in quell’occasione prese parte ad un incontro pubblico dal titolo ‘BES e PES – la felicità nel gioco del calcio’: fu in quell’occasione che conobbe il Presidente Eugenio Guarascio, seduto con lui al tavolo della conferenza. Alla famiglia giunga la più sentita vicinanza da parte del Presidente Eugenio Guarascio e della Società tutta».

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top