Odissea del Cosenza in trasferta ad Empoli: 10 ore di treno e lite per la mascherina calata

La squadra è diretta In Toscana per la delicata sfida contro la capolista della serie B, ma alla stazione della città partenopea il litigio tra un dirigente rossoblù ed il capotreno ha costretto i lupi ad una sosta forzata

270
di Redazione
3 maggio 2021
18:23

Questa mattina il Cosenza è partito in treno dalla stazione di Paola alla volta di Empoli, dove domani scendera in campo contro la squadra capolista della serie B per cercare di portare a casa punti fondamentali per la corsa salvezza. Un lungo viaggio che ha però conosciuto un piccolo intoppo alla stazione centrale di Napoli. Secondo quanto riporta l'edizione on-line del "Mattino", ci sarebbero stati dei momenti di "grande tensione nel primo pomeriggio, quando il Cosenza Calcio è rimasto bloccato senza ripartire alla volta di Firenze".

Secondo le ricostruzioni descritte dal quotidiano campano, "un dirigente della squadra calabrese si sarebbe abbassato la mascherina e avrebbe litigato col capotreno che gli ha poi intimato di scendere. A quel punto l’allenatore ha detto che sarebbe scesa tutta la squadra e il campionato di B si sarebbe fermato. Alla fine il treno delle 14 e 40 è partito con più di 30 minuti di ritardo".


guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top