Serie B, il Cosenza all'ultimo respiro: l'1-1 con la Spal firmato al '94

VIDEO | Buona prestazione a Ferrara e ottimo punto conquistato dagli uomini di Occhiuzzi

29
di Francesco Spina
3 ottobre 2020
18:48

Cosenza inizia nel ricordo di Denis Bergamini. Il giocatore del Cosenza, nativo di Argenta, in provincia di Ferrara e morto, in circostanze ancora poco chiare, sulla SS 106 il 18 Novembre del 1989, è stato ricordato prima del match dalle due società.

 

Primi minuti nel segno dell’equilibrio

L’approccio delle due squadre alla partita fa in modo che la prima parte del primo tempo scorre sostanzialmente in maniera equilibrata, senza occasioni clamorose. Al 9’ ci prova Bruccini dalla distanza ma la conclusione è da dimenticare. La risposta dei padroni di casa è affidata al tiro di D’Alessandro: Falcone si salva in due tempi. Il Cosenza si affida al movimento ed alla dinamicità di Baez: l’esterno rossoblù mette in mezzo una bella palla ma non riesce ad intervenire Bittante. Al 19’ la SPAL sfiora il vantaggio: Paloschi raccoglie in area un traversone di Salamon, il tiro dell’ex Milan finisce di poco a lato. Il Cosenza però non si lascia intimorire, anzi, risponde con Bahlouli che mette in difficoltà Berisha il quale non trattiene il tiro del giocatore ospite: salva tutto Salamon.

Il Cosenza sfiora il vantaggio

I lupi sono pericolosissimi con Carretta direttamente da corner al 26: Berisha si salva grazie ai suoi riflessi. La SPAL sembra impaurita ma nel finale di tempo ci prova con Esposito: il suo tiro a giro esce di poco. Il primo tempo si chiude a reti bianche.

 

La Spal passa in vantaggio

La ripresa inizia con i padroni di casa subito pericolosi con D’Alessandro (47’): Falcone si salva . Il gol della SPAL arriva un minuto più tardi, ed è Salamon a gonfiare la rete: il giocatore biancazzurro di testa supera Falcone dagli sviluppi di un angolo battuto da Esposito.

 

Arrembaggio Cosenza: ci pensa Tiritiello

Il Cosenza non ci sta e vuole il gol del pari. La squadra di Occhiuzzi prende il comando del gioco e crea molte occasioni pericolose. Al 72 Sueva al volo, su assist di Litteri,  non trova lo specchio della porta. Al 77’ è Sciaudone dalla distanza che mette i brividi a Berisha, lo stesso giocatore del Cosenza ci prova al minuto 85’: girata al volo che non trova però il bersaglio grosso. Al 92’ Occhiuzzi manda in campo Tiritiello per Ingrosso: è la mossa giusta. All’ultimo istante il neo entrato trasforma in gol l’assist di Baez e regala un punto preziosissimo al Cosenza,

 

SPAL (3-5-2): Berisha; Salamon , Vicari, Tomovic; Dickmann, Valoti, Missiroli, Sa. Esposito (69’Espeto), D’Alessandro (78’ Sala); Paloschi, Se. Esposito (69’Murgia). Allenatore Marino.

Cosenza (3-4-1-2): Falcone; Ingrosso (92’ Tiritiello), Idda, Legittimo; Corsi (71’ Sueva), Sciaudone, Bruccini (58’Kone), Bittante; Baez; Bahlouli (57’ Sacko), Carretta. Allenatore Occhiuzzi.

Arbitro: Robilotta

Marcatori: 48’ Salamon, 90’+4’ Tiritiello

Note: Numero di spettatori limitato. Ammoniti: Esposito (P), Sciaudone, Legittimo, Corsi, Sacko, Idda, Bittante (C )

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio