Serie B, va al Crotone il derby rossoblù: Cosenza sconfitto al Marulla

Decide il gol di Messias al 13esimo del primo tempo. Gli squali si avvicinano al Pordenone mentre per i silani la situazione in classifica si fa sempre più dura

15
21 gennaio 2020
06:37
Foto del match Cosenza-Crotone (da calciomercatocom)
Foto del match Cosenza-Crotone (da calciomercatocom)

Finisce 0-1 in favore del Crotone sul Cosenza al San Vito-Marulla: il derby calabrese che chiude il primo turno di ritorno del girone di serie B, porta la firma di Messias tra i marcatori, per 3 punti pesanti, su un campo difficile, soprattutto se come Stroppa sei il primo allenatore a regalare ai tifosi la gioia della prima vittoria degli squali in un derby di B in riva al Crati. Hanno tanto da recriminare invece gli uomini di Braglia: tra occasioni sciupate e gol fantasma, ci sarà tanto da lavorare e da preparare in vista della prossima trasferta contro la Salernitana.


Le formazioni


Conferme e sorprese in casa Cosenza: 3-5-2 a trazione anteriore la scelta tattica di mister Braglia, con Perina tra i pali, pacchetto difensivo composto da Idda, Monaco e Legittimo, con D'Orazio e Baez rispettivamente sulle fasce di sinistra e destra. Diga di centrocampo formata da Kanoute, recuperato dopo l'infortunio muscolare rimediato lo scorso 29 novembre contro lo Spezia, Bruccini e Broh a supportare la coppia tutta fantasia Machach-Riviere.
Schieramento tattico classico quello dei pitagorici: 3-5-2 stroppiano con 4 cambi tecnici rispetto l'ultima vittoria casalinga per 3-0 sul Trapani ed il gradito ritorno dal 1' minuto di Benali a centrocampo dopo gli acciacchi fisici dell'ultimo mese. Confermato capitan Cordaz, prima linea formata da Golemic, Marrone e Gigliotti. Barberis a filtrare i palloni per Benali e Crociata, supportati sugli out da Mazzotta e Molina, pronti a fornire palloni in area alla coppia ormai collaudata Simy-Messias.


La cronaca


Primo tempo vivace con la compagine silana protagonista in apertura: 120 secondi ed è subito Riviere ad impensierire la difesa pitagorica, impreparata su un flash sulla trequarti di capitan Bruccini. L'attaccante martinicano flerta ancora con il gol colpendo i legni della porta difesa da Cordaz, protagonista con un intervento felino, al 10° minuto sull'invenzione di un Machach tra alti e bassi nei primi 45.

Crotone rapace e Crotone famelico, a sbloccare il derby ci pensa Messias, che porta in vantaggio gli squali capitalizzando al meglio un flipper nell'area piccola degli uomini di Braglia su cross di Barberis. Resto del primo tempo con una chiara occasione da gol per entrambe: a sciupare il raddoppio è Molina sull'assist di Mazzotta dopo un palla persa dalla difesa di Braglia appena 2 minuti dopo il gol del vantaggio, ma a fallire il gol del pareggio allo scadere del primo tempo è Baez che si libera bene dalla marcatura, concludendo sul fondo il pallone scaricato scaricato da Broh.

Secondo tempo dai ritmi analoghi al primo: Simy affonda l'ultimo squillo offensivo di giornata dei pitagorici al 55°, perdendo l'attimo giusto per concludere in porta ed archiviare la pratica 3 punti. Ultimo terzo di gara a trazione ultra offensiva da parte degli uomini di Braglia il quale rivoluziona la propria scacchiera mettendo nella mischia Asencio e passando al 4-3-1-2 con Machach a fantasticare dietro le punte. L'episodio che stravolge il finale arriva ad un quarto d'ora dalla fine con Sciaudone che appoggia di testa in rete un pallone poi respinto da Cordaz a linea varcata, e se è vero che il calcio ti dà e ti toglie, nella stessa porta e nello angolo 24 giorni fa, non veniva convalidato il gol del pareggio di Ricci in Cosenza-Empoli.

Forcing finale dei silani che assaporano, come più volte hanno fatto durante tutta la partita,  il gol del pareggio nel recupero con Machach e nuovamente Sciaudone. Termina 1-0 il derby rossoblù in favore degli uomini di Stroppa, che fanno en-plein al Marulla e accorciano di una sola unità il distacco con il 2° posto. Non muove la propria classifica il Cosenza che resta al 18° posto a soli 20 punti in un limbo tra retrocessione e play-out.


Il tabellino


Cosenza Calcio (3-5-2): Perina; Idda, Monaco, Legittimo (23°st Asencio); Baez, Broh (35°st Carretta), Kanoute (13°st Sciaudone), Bruccini, D'Orazio; Machach, Riviere. Allenatore: Piero Braglia. A disposizione:  Saracco, Corsi, Capela, Schiavi, Bittante, Greco, Trovato, Pierini.

 

F.C.Crotone (3-5-2):  Cordaz; Golemic, Marrone, Gigliotti; Mazzotta (16°st Mustacchio), Benali (35°st Golmet), Barberis, Crociata, Molina; Simy (30°st Maxi Lopez), Messias. Allenatore: Giovanni Stroppa. A disposizione: Figliuzzi, Festa, Curado, Cuomo, Mustacchio, Spolli, Nalini, Bellodi, Gomelt, Ruggiero, Rutten.

 

Arbitro: Eugenio Abbattista (sez. Molfetta)

 

Marcatori: Messias 12°pt

 

Note: Spettatori 8.817 spettatori di cui 985 ospiti. Incasso totale, compresa quota abbonati, di 96.917 euro. Espulsi: /. Ammoniti: Legittimo (19°pt); Marrone (33°pt); Barberis (43°pt); Benali (23°st). Angoli:9-2 Recuperi: 0° pt - 5° st

 

Pagelle

Cosenza Calcio: Perina 6; Idda 5.5, Monaco 5, Legittimo 5.5 (23°st Asencio sv); Baez 6, Broh 5.5 (35°st Carretta sv), Kanoute 5(13°st Sciaudone 6.5), Bruccini 6, D'Orazio 6; Machach 6.5, Riviere 6.5. Allenatore: Piero Braglia 5.

 

F.C.Crotone:  Cordaz 6.5; Golemic 6.5, Marrone 6, Gigliotti 6.5; Mazzotta 6 (16°st Mustacchio 6), Benali (35°st Golmet sv), Barberis 5.5, Crociata 6, Molina 6.5; Simy 6(30°st Maxi Lopez sv), Messias 7. Allenatore: Giovanni Stroppa 6.5.

 

Arbitro: Eugenio Abbattista 4.5 (sez. Molfetta)

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio