Calcio Calabria

Serie B, Crotone-Brescia: un calcio di rigore di Tramoni punisce gli squali

VIDEO | Allo Scida i pitagorici perdono 1-0 contro la squadra allenata da Pippo Inzaghi e collezionano la 13esima sconfitta stagionale in 23 partite giocate

18
di Francesco Spina
16 febbraio 2022
20:35

Dopo la sconfitta per 1-0 nel derby calabrese contro la Reggina, anche la 23esima giornata non sorride al Crotone che, con lo stesso passivo subito al Granillo, perde in casa contro il Brescia

Il match dello Scida inizia con il Brescia pericoloso dopo 10 minuti: Léris ci prova con un tiro in girata al volo, pallone fuori. La squadra di Pippo Inzaghi gioca meglio e al 24' cerca la strada per il gol con Karacic che dagli sviluppi di un calcio d'angolo mette i brividi a Saro: conclusione potente ma poco precisa, palla fuori anche in questa occasione. 


Il primo tiro dei pitagorici arriva al 25' e porta la firma di Giuseppe Cuomo, il difensore va al tiro dal limite dell'area di rigore ma i piedi sono appunto quelli di un difensore e dunque il pallone finisce altissimo. Poco prima della mezzora le rondinelle tentano di sbloccare la sfida dagli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Huard: sulla traiettoria arriva di testa Moreo ma la sfera colpita dal giocatore bresciano viene intercettata da un difensore pitagorico e termina la sua corsa di poco alta sopra la traversa della porta difesa da Saro

L'episodio che cambia il corso delle cose arriva al 34': Cuomo tocca il pallone con la mano nella propria area di rigore dopo il tentativo di assist con il petto di Moreo, l'arbitro non ha dubbi e fischia la massima punizione. Dagli undici metri si presenta Tramoni che spiazza Saro per la rete dell'1-0 del Brescia. L'autore del gol, sulle ali dell'entusiasmo, cerca la sua doppietta personale 3 minuti più tardi ma in questo caso il pallone termina di poco a lato. Brescia comunque pericoloso. La prima parte del match termina qui. 

Nel secondo tempo il Brescia vuole mettere il sigillo alla partita e dopo 180 secondi ci prova Proia di testa: Saro è attento e para. Il Crotone si affaccia in avanti con Mirco Maric, il tiro arriva da posizione defilata e Joronen non ha particolari problemi a bloccare il pallone. Gli squali si fanno coraggio e Mulattieri decide di concludere dai venti metri, apprezzabile l'intenzione ma la mira non premia il giocatore rossoblù. La formazione di Inzaghi cerca di controllare il risultato e rischiare il meno possibile, dall'altra parte il Crotone vuole il pareggio ma deve fare i contri con la difesa lombarda, attenta a chiudere ogni spazio. 

Ad un minuto dal novantesimo arriva forse l'occasione più nitida per il Crotone: traversone di Calapai per Sala che colpisce di testa dall'altezza del dischetto ma manda il pallone fuori. Il Brescia sfiora il raddoppio al 46' e al 48': nel primo caso Bertagnoli riceve da Palacio ma si fa parare il tiro da Saro, nella seconda occasione, invece, Bajic serve Palacio che entra in area e spara col destro ma addosso a Saro che respinge. Triplice fischio: Inzaghi e i suoi esultano e volano al secondo posto, i pitagorici invece collezionano la 13esima sconfitta stagionale e restano terzultimi in graduatoria. 

Il tabellino

Crotone: Saro, Nedelcearu (Adekanye 84′), Golemic, Cuomo, Mogos (Calapai 57′), Estevez, Awua, Nicoletti (Sala 45′), Borello (Marras 57′), Kargbo (Mulattieri 45′), Maric. All. Modesto
Brescia: Joronen, Karacic (Sabelli 78′), Cistana, Mangraviti, Huard (Pajac 45′), Bisoli, Proia, Leris (Palacio 74′), Bertagnoli, Moreo (Bajic 67′), Tramoni (Papetti 74′). All. Inzaghi
Marcatori: Tramoni rig 35′ pt
Ammoniti: Cistana e Huard (B)

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top