Calcio Calabria

Serie B, il Cosenza sbaglia nel finale e il Frosinone segna il rigore della vittoria

Un errore di Hristov condanna i lupi ad un nuovo ko. Nel primo tempo due miracoli di Minelli su Laura

15
di Antonio Clausi
2 marzo 2022
20:44
L’incontro tra Cosenza e Frosinone, foto Francesco Grazioli
L’incontro tra Cosenza e Frosinone, foto Francesco Grazioli

Il Cosenza si fa male da solo a margine di un primo tempo giocato bene, forse tra i migliori della stagione, in cui a Palmiero e compagni è mancato soltanto sbloccare il punteggio. Un errore di Hristov in zona Cesarini, invece, condanna i Lupi ad un nuovo ko. Il fallo da rigore commesso dal calciatore bulgaro costa caro e punisce Bisoli oltre il dovuto. Rispetto alla compagine abulica e senza nervo di qualche settimana fa, però, qualche passo in avanti è stato fatto. Per la salvezza, ad ogni modo, serviranno punti pesanti.

Bisoli cambia gli esterni

Nell’undici di partenza dei rossoblù ci sono tre volti nuovi. Hristov prende il posto di Rigione infortunato, mentre sugli esterni rifiatano Situm e Gerbo: giocano Bittante e Sy. Per il resto è lo stesso team che ha battuto l’Alessandria con Florenzi che talvolta avanza il suo raggio d’azione sulla trequarti. Grosso conferma il 4-3-3, utilizza Garritano da interno di centrocampo e posiziona il duo Cicerelli-Ciano ai lati del centravanti Charpentier. Servono 24 minuti per vedere un tiro in porta e se Minelli non si fosse opposto con un volo plastico, Laura avrebbe portato in vantaggio il Cosenza con un destro sotto la traversa. Stesso discorso prima del break: di nuovo super il pipelet del Frosinone sull’imprendibile francese dei Lupi.


Charpentier dagli undici metri

Nella ripresa Bisoli dopo un quarto d’ora butta dentro Larrivey per provarla a vincere, ma i suoi non sono più frizzanti come qualche minuto prima. Le squadre giocano a viso aperto sbattendo tuttavia contro le retroguardie avversarie o, come nel caso di Cicerelli, contro la schiena di un compagno. L’occasione più ghiotta capita sulla testa Charpentier che, complice un’uscita a vuoto di Vigorito, colpisce a botta sicura fallendo l’1-0 a differenza del 38’. In quel preciso frangente, infatti, trasforma alla perfezione un calcio di rigore concesso dall’arbitro per un fallo ingenuo di Hristov e chiude i conti in anticipo.

Il tabellino

FROSINONE (4-3-3): Minelli; Brighenti, Gatti, Szyminski, Cotali (14’ st Zampano); Rohden, Boloca, Garritano; Ciano (15’ st Novakovich), Charpentier (49’ st Kalaj), Cicerelli (31’ st Tribuzzi). A disp.: Ravaglia, Marcianò, Barisic, Lulic, Canotto, Ricci, Bozic, Manzari. All.: Grosso 
COSENZA (3-5-2): Vigorito; Hristov (41’ st Pandolfi), Camporese, Vaisanen; Bittante (1’ st Di Pardo), Kongolo, Palmiero (26’ st Ndoj), Florenzi (13’ st Larrivey), Sy; Caso (26’ st Carraro), Laura. A disp.: Matosevic, Tirtiello, Venturi, Vallocchia, Gerbo, Voca, Situm. All.: Bisoli
ARBITRO: Maggioni di Lecco
MARCATORI: 38’ st Charpentier (F, rig.)
NOTE: Spettatori 4.115 di cui circa 300 ospiti. Incasso di 37.102,84. Ammoniti: Vaisanen (C), Rohden (F), Camporese (C), Charpentier (F), Hristov (C), Palmiero (C). Angoli: 4-4. Recupero: 3’ pt - 5’ st

 

 

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top