Lupi Ko

Serie B, il Cosenza scivola ad Alessandria: decide Di Gennaro nella ripresa

HIGHLIGHTS | Finisce 1-0 per i piemontesi un match sfortunato per i rossoblù che, oltre alla partita, perdono per infortunio anche Millico e il portiere Vigorito

1
di Antonio Clausi
2 ottobre 2021
16:14

Alessandria-Cosenza è stata una partita avara di emozioni, ma la zampata vincente l’hanno piazzata i grigi nella ripresa. Ha deciso un classico episodio, un corner, che interrompe la serie di quattro risultati utili dei rossoblù e rilancia i padroni di casa. Per i Lupi la sconfitta matura a causa della rete di Di Gennaro, un difensore a lungo inseguito negli scorsi mercati. In più i medici del club dovranno fare i conti con un paio di infortuni.

Zaffaroni cambia, primo tempo narcotico

Con le assenze di Vaisanen e di Sy, Marco Zaffaroni apporta inevitabili modifiche alla formazione titolare. Dietro gioca Pirrello e a sinistra rispolvera il capitano Corsi. Moreno Longo invece è senza gli ex Ba e Bruccini e con Arrighini che figura tra le riserve. In attacco c’è Marconi dal 1’ e non il capocannoniere Corazza. Per mezz’ora, nonostante un leggero predominio ospite, si assiste ad un match bloccato e senza sussulti. Alessandria e Cosenza si difendono con ordine. Unica nota di cronaca è il problema muscolare di Millico. Al 36’ si arrende e lascia il posto a Caso, che nell’undici iniziale aveva fatto spazio proprio all’ex Torino. Prima del break ci prova Boultam dalla distanza, Pisseri vola, dice no e le squadre tornano negli spogliatoi.


Vigorito va ko, arriva la sconfitta

Il Cosenza perde anche Vigorito che chiama il cambio a causa di un infortunio. Zaffaroni, oltre a Saracco, manda dentro anche Eyango al posto di Boultam. E’ l’Alessandria, tuttavia, a provarci di più e ad andare vicina al gol. Al 22’ Casarini colpisce la traversa con un sinistro a giro, ma è l’atteggiamento che sembra mutato radicalmente rispetto alla prima frazione. Il vantaggio è la logica conseguenza ed arriva su azione di calcio d’angolo. Rigione perde il duello in area con Marconi che fa la sponda per Di Gennaro, a sua volta lasciato libero da Pirrello. Da due passi è un gioco da ragazzi freddare l’incolpevole portiere ospite e regalare tre punti ai suoi compagni.

Il tabellino di Alessandria-Cosenza

ALESSANDRIA (3-4-3): Pisseri; Di Gennaro, Prestia, Parodi; Mustacchio, Casarini, Palazzi (20' st Milanese), Lunetta (20' st Beghetto); Chiarello (39' Benedetti), Marconi (39' st Corazza), Palombi (13' st Orlando). A disp.: Russo, Crisanto, Arrighini, Pierozzi, Mantovani, Kolaj, Celesia. All.: Longo.   
COSENZA (3-5-2):
Vigorito (10' st Saracco); Tiritiello, Rigione, Pirrello; Situm, Carraro, Palmiero (37' st Gerbo), Boultam (10' st Eyango), Corsi (37' st Kristofferson); Gori, Millico (36' pt Caso). A disp.: Matosevic, Minelli, Venturi, Vallocchia, Florenzi, Sueva. All.: Zaffaroni
ARBITRO: Fabbri di Ravenna
MARCATORI: 33' st Di Gennaro (A)
NOTE: Spettatori paganti 2.345 con almeno 600 tifosi del Cosenza. Ammoniti: Lunetta (A), Casarini (A). Angoli: 7-5 per l'Alessandria. Recupero: 2' pt - 4' st

Le parole di Zaffaroni 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top