Qui aquile

Serie C, Avellino-Catanzaro è (quasi) uno scontro diretto: probabili formazioni e curiosità

Trasferta in Irpina per i giallorossi questa sera alle 21. Le due formazioni cercano la vittoria per spazzare via un inizio di campionato non soddisfacente

2
di Giampaolo Cristofaro
30 settembre 2021
12:30

La sesta giornata del girone del Sud di Serie C per il Catanzaro ha una rilevanza non indifferente per il proseguo del torneo. Questa sera, 30 settembre, alle 21 c’è la trasferta in terra irpina contro i biancoverdi dell’Avellino. Le due squadre sono state protagoniste del finale di campionato dello scorso anno contendendosi il secondo posto fino agli ultimi minuti della stagione regolare.

Il match ha tutte le caratteristiche, anche se ci troviamo a inizio campionato, di uno scontro diretto per entrambe le squadre che, nella stagione 21/22 hanno lo stesso score di risultati (4 pareggi e una vittoria). La sfilza di risultati utili e l’imbattibilità però non soddisfano le due formazioni che con certezza, dopo 5 giornate, si aspettavano di orbitare intorno alle posizioni di testa della classifica. Per l’allenatore delle aquile Antonio Calabro, indiziato principale dell’inizio di stagione non eccelso, «l’importante è che la squadra approcci bene la gara, sapendo che troverà di fronte un team che fa dell’intensità, delle seconde palle, dell’atteggiamento la propria forza».


Probabili formazioni

Il problema principale delle aquile, fino a oggi, è la realizzazione. Il Catanzaro non va in gol e per questo motivo mister Calabro dovrebbe schierare in attacco Cianci che «in campo dall’inizio ci può stare, se sta bene. Io non vedo l’ora che Cianci possa entrare in campo, prendersi il posto in campo e non lasciarlo più, ma dipende anche da lui». Un’altra “sorpresa” dovrebbe esserci a centrocampo dove Welbeck andrebbe a sostituire Verna. Ecco le probabili formazioni:

CATANZARO (3-5-2): Branduani; Scognamillo, Fazio, Martinelli; Bearzotti, Welbeck, Risolo, Vandeputte, Porcino; Carlini, Cianci. All. Calabro.
AVELLINO (3-5-2): Forte; Silvestri, Dossena, Bove; Ciancio, Carriero, Aloi, D’Angelo, Tito; Gagliano, Maniero. All. Braglia.

Curiosità

L’allenatore dell’Avellino Piero Braglia è il grande ex di giornata: ha allenato il Catanzaro dal luglio 2003 all’ottobre 2004, con promozione in Serie B e score di 21 successi, 14 pareggi e 13 sconfitte su 48 partite ufficiali, ma è stato anche calciatore giallorosso dal 1978 al 1984, 142 presenze e 4 gol tra serie A e B. Allo stadio Partenio sono 19 i precedenti ufficiali fra le due squadre: bilancio di 11 vittorie biancoverdi (ultima 2-0 nella I Divisione 2012/13), 5 pareggi (ultimo 0-0 nella serie B 1988/89) e 3 successi giallorossi (ultimo 3-1 nella serie C dell’anno scorso). Nel 2019/20 gara rinviata per la sospensione del campionato causa pandemia: si doveva giocare il 22 marzo 2020. Di queste 19 sfide ben 5 sono state in serie A: 0-0 nel 1978/79, poi 4 successi dei padroni di casa, rispettivamente 2-0 nel 1979/80, 1-0 nel 1980/81 e nel 1981/82, 4-0 nel 1982/83, con calabresi mai in gol nelle 5 partite di A in terra irpina. Arbitro: Tremolada di Monza.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top