Serie C, il calabrese Domenico Danti regala i play off alla Virtus Verona

VIDEO | Il calciatore di San Giovanni in Fiore trasforma un calcio di punizione al 95' e permette ai veronesi di pareggiare 3-3 contro il Modena e qualificarsi alla post season

754
di Francesco Spina
2 maggio 2021
21:29

Per la Calabria dello sport dopo l’amaro sabato che ha visto la retrocessione in serie B del Crotone, la domenica è al momento ricca di soddisfazioni. Nei tuffi c’è stata la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo del cosentino Giovanni Tocci, che in coppia con Lorenzo Marsiglia ha conquistato il pass per i giochi nipponici. Soddisfazioni anche dal calcio ed in particolare nel girone B del campionato di serie C, dove Fabio Caserta, allenatore reggino di Melito Porto Salvo, ha conquistato la promozione in serie B con il suo Perugia. Nello stesso girone una giornata speciale l’ha vissuta anche la Virtus Verona: la “terza” squadra scaligera ha infatti conquistato per la prima volta nella sua storia l’accesso ai play off che mettono in palio un posto in serie B. In questo caso il legame tra i veronesi e la Calabria ha un nome ed un cognome: Domenico Danti.

L’attaccante dei rossoblù veronesi è infatti calabrese, di San Giovanni in Fiore per la precisione, ed oggi pomeriggio, come in un film ha regalato alla squadra allenata da Luigi Fresco la qualificazione alla post season. Per farlo “Dantinho” ha pensato di pennellare un calcio di punizione al 95’. Una prodezza balistica che si è insaccata alle spalle del portiere di Narciso, portiere del Modena, fissando il risultato sul definitivo 3-3. Un punto che consente il sorpasso della Virtus sul Gubbio e l’accesso sul filo di lana ai play off grazie l’undicesimo posto in classifica conquistato. L’ultimo a disposizione nella griglia della post season. La storica qualificazione agli spareggi promozione,arrivata anche grazie al nono gol stagionale di Danti, vedrà i veronesi iniziare la propria avventura domenica prossima in gara secca sul campo della Triestina.


Chi è Domenico Danti 

Domenico Danti è nato a San Giovanni in Fiore nel 1989 e tra le prime casacche che il “talento della Sila” ha indossato c’è quella del Cosenza in serie D. Tre stagioni con i lupi e 17 reti. Poi il girovagare per tutto lo stivale. L’esperienza in serie B con la maglia della Reggina (2010/2011) ed un gol, prima del trasferimento a Vicenza, ma qui con poca fortuna e soprattutto poche presenze (solo una). Ecco allora la Ternana in C, ancora Vicenza, prima di un rilancio in serie C con le maglie di Nocerina, Barletta e Albinoleffe. Nel dicembre 2016 ricomincia dalla serie D e dalla Turris, prima di firmare con la Virtus Verona nel campionato di serie D 2017/2018. Con i veronesi alla prima stagione mette a segno 12 gol e festeggia la promozione in serie C. Nel 2018/2019 va ancora in doppia cifra con 10 reti con i rossoblù che ottengono la salvezza. Qualche acciacco di troppo e la pandemia creano qualche difficoltà nel campionato successivo, prima di arrivare nell’attuale stagione e alla gara di oggi pomeriggio. Dantinho segna un gol che vale i play off e regala ai suoi la possibilità di sognare in grande. Per lui, invece la chance si dimostrare ancora una volte le qualità di un talento puro che forse ha raccolto poco ma che meriterebbe altri anche altri palcoscenici. Sognare costa poco ed a volte per realizzare i sogni basta un gol al 95’.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top