Pallavolo Calabria

Volley, un punto per la Tonno Callipo nella battaglia contro Monza che vince al tie-break

La squadra di coach Baldovin raggiunge quota sette in classifica e si concentra già al prossimo delicato match esterno a Perugia

2
di Redazione
28 novembre 2021
11:17

Nel match di apertura del nono turno di SuperLega sul taraflex del PalaMaiata va in scena un'aspra battaglia di due ore e quindici minuti che alla fine premia la maggiore concretezza in attacco di Monza, vittoriosa al tie break, nonostante la gara registri il predominio della Tonno Callipo per i primi due set. Con il punto conquistato stasera la squadra di coach Baldovin raggiunge quota sette in classifica e si concentra già al prossimo delicato match esterno a Perugia di domenica prossima. Il team vibonese - ancora senza Nishida - aveva impressionato per cuore e carattere in avvio di partita, per poi accusare un calo di concentrazione che ha spianato la strada alla rimonta della squadra brianzola. Il giapponese della Callipo ha seguito il match da bordo campo e alla fine ha rincuorato i suoi compagni alquanto rammaricati per l'inatteso epilogo.

La squadra giallorossa aveva iniziato ottimamente, trascinata da super-Flavio, migliore dei suoi con 17 punti, ma progressivamente è calata in attacco con il solo 38% contro il 47% dei brianzoli. Nei primi due set si è apprezzata la grande voglia di vittoria dei calabresi apparsi alquanti determinati nell'invertire la rotta delle ultime gare. Dal terzo parziale in poi però è Monza a riemergere, trascinata da un Grozer in gran serata, MVP e autore di 27 punti (di cui 7 ace).


La Callipo ha cercato di opporre resistenza senza però incidere nella fase offensiva non riuscendo ad arginare la maggiore precisione da parte dei brianzoli apparsi più cinici nelle fasi cruciali del match. Parziale risveglio di Vibo nel quarto set ma dopo la parità 14-14 Monza riprende a martellare al contrario di Douglas e compagni che non trovano più varchi nell'attenta difesa ospite, tanto che coach Baldovin prova anche qualche cambio (Nicotra e Partenio) ma senza ottenere risultati concreti. Il tie break è un monologo della squadra di Eccheli (1-6) che gestisce senza problemi il prosieguo del gioco chiudendo vittoriosamente 6-15.

Coach Baldovin conferma il sestetto di domenica scorsa testato a Verona: diagonale Saitta-Basic, Gargiulo-Flavio al centro, Borges-Douglas in banda, Rizzo è il libero. Risponde Eccheli con la diagonale Orduna-Grozer, al centro Galassi-Grozdanov, in banda Dzvoronok-Davyskiba, Federici è il libero.

Primo set

Parte male la Callipo costretta ad inseguire (2-4, 6-9) messa in difficoltà anche dal servizio brianzolo. Il prosieguo del set però vede i giallorossi particolarmente determinati, e soprattutto dal centro arrivano risposte confortanti. Saitta infatti trova in Flavio un cecchino infallibile, il brasiliano mette a terra tre primi tempi letali che consentono a Vibo di portarsi avanti (11-10). Poco prima Eccheli chiama il suo primo time out e Monza sembra riprendersi. Il set prosegue punto a punto con Davyskiba reattivo per gli ospiti ed ancora l’ottimo Flavio (9 punti in questo set per lui di cui ben 4 muri, 83% in attacco) in gran serata sia nei primi tempi che a muro (19-18 su Dzavoronok), oltre a Douglas puntuale in pipe (20-19). Qualche cambio da ambo le parti (Partenio, Nicotra e Candellaro per Vibo; Karyagin per Monza) e la Callipo con Borges e Basic prende un paio di punti di vantaggio (22-20). Il finale di set è palpitante con Monza che è troppo fallosa al servizio, due errori di Grozer e Dzavoronok danno il primo set-point a Vibo (24-23) ma Bisi sbaglia anche lui al servizio, non sbaglia invece Douglas (4 punti per lui) in attacco che chiude 25-23.

Secondo set

Due video check capovolgono ad inizio set il punteggio a favore di Vibo (4-2), con i giallorossi che continuano con determinazione a cercare sempre il massimo. Si ammira un’altra Callipo rispetto al recente passato: i vibonesi mostrano buone combinazioni, eccellendo in alcuni fondamentali, muro in primis (7 nei primi due set) con Flavio (altri due punti per lui) ancora protagonista. Anche il connazionale Douglas fa la sua parte: due punti in sequenza (5 in totale), compreso un ace portano all’8-5 Vibo. Quindi anche Basic appare più preciso rispetto al passato e porta avanti i suoi (11-8). Riecco salire in cattedra Flavio che legge bene gli attacchi di Monza e, sul 15-11, costringe al primo time out Eccheli, che richiama in panchina il falloso Davyskiba per Karyagin. I risultati non sono quelli sperati anche perché Monza continua a sbagliare dai nove metri nei successivi quattro turni di battuta (19-16 Vibo), alla fine saranno 8 gli errori per Monza in questo set (12 sommando quelli del primo, contro i 9 di Vibo). Entra Bisi e poco dopo rientra Davyskiba per gli ospiti. Vibo mantiene un discreto margine, anche un ace di Gargiulo (23-17), ma dopo il time out di Baldovin (23-19) i padroni di casa sbagliano troppo con Bisi (1 punto su 3 attacchi) e Monza si avvicina (24-21). La Tonno Callipo però non molla: la formazione brianzola annulla un set-point con un ace di Davyskiba (5 punti per lui) ma il bielorusso sbaglia poi il secondo servizio e consegna (25-22) il 2-0 a Vibo.

Terzo set

Vibo inizialmente contratta e Monza che appare desiderosa di accorciare le distanze. Ed alla fine la spunta proprio la squadra di Eccheli, trascinata da Grozer (8 punti, di cui 2 ace) con il team vibonese che manca nei momenti decisivi in attacco (solo il 33% contro il 40% ospite). Avanti subito Monza (3-6) che però poi continua a sbagliare al servizio (altri 5 errori totali) e Vibo sembra approfittarne raggiungendo la parità 13-13 con un’infrazione di Grozdanov. Ancora un pareggio (15-15) con Borges, e da qui in poi Vibo cala in concentrazione non trovando più varchi in avanti. Baldovin chiama time out sul 17-20, entra anche Bisi ma Vibo perde lucidità e concretezza in attacco, sbagliando troppo a turno con tutti i martelli. Così Monza non deve sforzarsi molto, chiude il set (20-25) e accorcia le distanze. 1-2.

Quarto set

Baldovin rimette dentro Basic e Candellaro e nelle fasi iniziali si prosegue punto a punto (5-5, 11-11). Quindi un break ospite di un paio di punti, fino alla nuova parità 14-14 con Vibo in ripresa ed Eccheli costretto al time out. Questo è l’inizio della fuga per Monza anche stavolta più concreta in attacco (62%) al contrario dei giallorossi che calano vistosamente col solo il 38%. Vibo sembra riprendersi dopo il secondo time out con un gran recupero di Saitta e l’attacco successivo di Borges (16-19). I giallorossi però sono fallosi al servizio (5 errori contro uno di Monza), ed i martelli non trovano più varchi sbagliando troppo. Tanto che il tecnico di Vibo le prova tutte: Nicotra per Douglas e Partenio per Saitta, ma i brianzoli con super Grozer, altri 5 punti per il tedesco (23 finora) è di fatto immarcabile per i calabresi. Così Monza pareggia i conti e si avvia al tie break ricaricato dalla rimonta.

Quinto set

La partenza per Vibo è in salita: 0-4 di cui tre ace di Grozer e Baldovin ha già esaurito i due time out per cercare di frenare l’irruenza ospite. Monza non ha soste e sbaglia nulla. La Callipo cerca di ribattere ma in attacco i giallorossi non sono reattivi trovando ostruiti tutti i varchi, con Monza che dopo aver rimontato dallo 0-2 crede anche alla vittoria. È un monologo dei brianzoli (2-10) con una timida reazione dei calabresi soprattutto con Flavio e Borges (6-13), ma il divario è troppo ampio per sperare in un recupero contro questo Monza, che si impone 6-15.

Il tabellino

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Vero Volley Monza 2-3 (25-23, 25-22, 20-25, 18-25, 6-15)
VIBO: Saitta 2, Candellaro 2, Flavio 17, Douglas 13, Borges 8, Rizzo (L pos 50%, pr 18%), Gargiulo 2, Basic 15, Partenio, Nicotra, Bisi 1. Ne: Condorelli (L). All. Baldovin.
MONZA: Orduna, Grozer 27, Grozdanov 14, Galassi 10, Dzavoronok 14, Davyskiba 12, Federici (L pos 35%, pr 20%), Karyagin 1, Galliani, Beretta, Calligaro n.e., Mitrasinovic n.e., Gaggini (L) n.e.. All. Eccheli
Arbitri: Canessa e Cerra
NOTE – Vibo: ace 3, bs 17, muri 10, errori 11. Monza: ace 10, bs 18, muri 12, errori 13; durata set: 30’, 32’, 31’, 27’, 15’. Totale 135 minuti. Spettatori 296, incasso 802,00 euro.
MVP: (Grozer – Vero Volley Monza)

Le dichiarazioni post gara

Luka Basic (schiacciatore): «Dopo aver vinto i primi due set abbiamo mancato di continuità come sta accadendo sempre in questa stagione. Ciò ha pregiudicato il nostro gioco negli altri tre parziali. Nel terzo parziale loro sono cresciuti e noi, invece, abbiamo commesso tanti errori. Credo che si è visto che tutti avevamo una gran voglia di fare bene e di vincere questa partita. L'assenza di Nishida pesa tanto e siamo molto dispiaciuti per lui. Noi però dobbiamo guardare avanti e continuare a combattere cercando di ripartire dalle cose positive che siamo riusciti a fare stasera contro Monza». 

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top