Legambiente: 3 edifici da demolire in Calabria

Sono almeno 10 secondo Legambiente le strutture in Italia che si trovano in aree a rischio a rischio idrogeologico che andrebbero demolite. Tre sono in Calabria: a Zumpano, Reggio e Corigliano

di Redazione
18 giugno 2015
14:12

L’associazione Legambiente ha individuato almeno dieci edifici che andrebbero abbattuti, perché in aree a rischio idrogeologico . E la Calabria, in questa lista, contenuta nel rapporto "Effetto bomba", compare ben tre volte. Citata la Casa dello studente di Reggio Calabria, edificata all'interno di una fiumara; bollino rosso anche per il Centro multisala di Zumpano, in provincia di Cosenza, edificato su una scarpata vicino al fiume Crati e le costruzioni edificate in un'area a rischio sul torrente Coriglianeto, nel Comune di Corigliano.

 


I comuni italiani in cui sono presenti aree a rischio idrogeologico sono 6.633, per un totale di oltre 6 milioni di cittadini esposti a pericolo di frane e alluvioni.

 

Dal 2000 al 2015, nota il dossier "Effetto bomba", si sono verificati circa 2mila eventi atmosferici estremi con frane e allagamenti che hanno causato la morte di più di 300 persone e richiesto uno stanziamento economico di oltre un miliardo di euro solo negli ultimi cinque anni.

COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top